Home ATTUALITÀ MAXXI in jazz, quinto e ultimo appuntamento

MAXXI in jazz, quinto e ultimo appuntamento

Alle 21 di oggi, sabato 21 settembre, quinto e ultimo appuntamento di MAXXI in JAZZ, la rassegna musicale che ha preso il via quest’estate da una coproduzione tra la fondazione museo nazionale delle arti del XXI secolo e il Conservatorio di Musica ‘Santa Cecilia’. Nello spazio espositivo del museo, dominato al centro da He, impalpabile installazione sospesa tra cielo, acqua e terra, si sono avvicendate varie formazioni jazzistiche formate – con la direzione artistica del M° Paolo Damiani – dai migliori allievi del Conservatorio diretto da Edda Silvestri.

Perfetta fusione tra l’apparente solidità delle architetture e la presunta immaterialità del suono, il jazz vive nel fragile equilibrio tra composizione e improvvisazione, ed è felicemente condizionato dallo spazio in cui accade.

A conclusione di questo magico percorso della vista, dell’ascolto, dei sensi, le voci delle cantanti si incontrano per proporre un imperdibile ‘dialogo’ tra stili, linguaggi, mondi musicali diversi.

Nella prima parte del concerto, rivivono brani di tre giganti come Thelonious Monk, Billy Strayhorn, Antonio Carlos Jobim, autori nelle cui composizioni convivono leggerezza e profondità, frutto di raffinatissime alchimie ritmiche e melodiche.

Nella seconda parte è condotto al parossismo il sapore internazionale di questo omaggio in musica: sei voci si incontrano e ci conducono al cuore di un discorso di cui solo la musica è capace. Un dialogo privo di barriere linguistiche, che seduce e rapisce in una dimensione surreale. Imperdibile.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome