Home ATTUALITÀ All’asta due passi con Moccia su Ponte Milvio

All’asta due passi con Moccia su Ponte Milvio

moccia-pontemilvio.jpgUn aperitivo e due passi a Ponte Milvio in compagnia di Federico Moccia. Parlargli, farsi fare un autografo, l’immancabile scatto col cellulare da postare subito subito su facebook per scatenare l’invidia degli amici. Tutto questo al miglior offerente. Quanti saranno a partecipare a questo insolito evento col quale lo scrittore si mette all’asta su CharityStars, piattaforma online di celebrities fundraising, a favore di Caf Onlus?

I suoi fan avranno dieci giorni di tempo per aggiudicarsi l’asta che permetterà loro di incontrarlo dal vivo e di trascorrere in sua compagnia un’oretta su Ponte Milvio. Senza però attaccare lucchetti, quelli no per favore, Ponte Mollo ha già dato.

I proventi dell’asta – fanno sapere da CharityStars.com – saranno devoluti a “Caf Onlus” che da oltre trent’anni accoglie e si prende cura dei bambini di età compresa fra i 3 e I 12 anni, vittime di abusi e gravi maltrattamenti che, per tali ragioni, sono stati allontanati dalle loro famiglie. In particolare sarà finanziata l’operazione Zaino Pieno, finalizzata all’acquisto del materiale scolastico utile ad ogni bambino accolto dal Caf .

Sempre sul sito CharityStars.com si legge che “l’asta verrà organizzata in una data da concordare dal 30 settembre al 30 Ottobre 2013, a Roma, ed è valida per 2 persone. Maggiori informazioni verranno comunicate al compratore via e-mail e telefonicamente. Per ulteriori informazioni scrivere a info@charitystars.com”.

La domanda sorge spontanea: e se anzichè mettersi all’asta – operazione dal sapore autoreferenziale visto che avviene in prossimità dell’uscita nei cinema del suo ultimo film “Universitari molto più che amici” – avesse silenziosamente donato parte dei proventi di uno dei suoi libri?

Edoardo Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome