Home AMBIENTE Via Tieri, La Storta o terzo mondo?

Via Tieri, La Storta o terzo mondo?

tieri120.jpg“Trascorso il mese di agosto, Via Tieri, a La Storta, è  tornata ad essere una delle mete preferite del “turismo dei rifiuti” della zona Nord (Cassia e dintorni). Dopo il passaggio dei mezzi Ama, in poco tempo le due aree di raccolta rifiuti diventano sistematicamente e regolarmente discariche non autorizzate”.  A denunciare la situazione, già tristemente nota, è Giovanni Giallombardo, presidente del  “Comitato di Zona Via Vincenzo Tieri”.

Che poi aggiunge: “è facile prevedere che in assenza di provvedimenti strutturali e di controlli e sanzioni, il problema si aggraverà nel corso dei prossimi mesi. Abbiamo infatti constatato anche come in diversi punti lungo la via si trovino rifiuti sparsi accumulati nel corso del tempo e mai rimossi”.

Il Comitato di Zona Via Vincenzo Tieri ribadisce quindi la richiesta di eliminazione dei cassonetti stradali e l’avvio della raccolta differenziata porta a porta in tutto il XV Municipio, oltre che un’azione di pulizia straordinaria di tutta via Vincenzo Tieri e aree limitrofe.

tieri4701.jpg

“Il 4 settembre – continua Giallombardo – abbiamo anche rinvenuto in una radura a ridosso della strada (quasi di fronte all’incrocio di Via Tieri con Via E.D’Errico), appena nascosti alla vista dei passanti e delle auto in corsa, materiali di ogni genere: lenzuola, buste, valigie, scarpe, indumenti, un materasso, ecc. Probabilmente ciò che rimane di un accampamento di fortuna. Un contesto di degrado assoluto. È intervenuta una pattuglia dei Carabinieri.”

tieri4702.jpg

“Chiediamo con forza e determinazione alla politica e alle istituzioni competenti, ognuna secondo le proprie funzioni, di intervenire per affrontare una situazione (raccolta dei rifiuti e degrado, traffico, rumore e velocità delle auto) che nel suo complesso – conclude il presidente del Comitato – ci avvicina sempre più pericolosamente ad una zona del Terzo Mondo”

Visita la nostra pagina di Facebook

10 COMMENTI

  1. Confermo quanto denunciato dal Sig. Giallombardo e aggiungo che la grave situazione in cui versa la nostra strada andrà peggiorando poiché é stata chiusa l’oasi dell’AMA in Via Cassia (adiacenze Olgiata) dove, ho scoperto da pochi giorni, non é più possibile portare rifiuti ingombranti (Frigo, TV, mobili etc) che infatti come per incanto si accumulano vicino ai cassonetti. A questo proposito ho inviato almeno tre e-mail al Presidente Torquati che sono rimaste senza risposta.

  2. La situazione e’ effettivamente peggiorata negli ultimi tempi. Mi chiedo se il nuovo consiglio del XV municipio stia affrontando seriamente l’annoso problema della raccolta rifiuti. Le promesse elettorali (come al solito) erano state tante……saranno mantenute? Spero vivamente di non dover rimpiangere la vecchia amministrazione.

  3. Pienamente d’accordo da quanto riportato sull’articolo in questione, dobbiamo anche noi utenti ritrovare il nostro senso civico e incalzare con più insistenza chi ci dovrebbe tutelare e garantire il minimo di pulizia nella zona. Diamo anche noi il nostro contributo seppur minimo. E infine un appello alla nuova amministrazione: “non deludete chi ha riposto la fiducia in voi”.

  4. Gentile Redazione, volevo segnalare che l’area in cui avevamo rinvenuto i resti di un accampamento di fortuna abbandonato è stata ripulita. Ringrazio le autorità competenti (la U.O. Gruppo XX della Polizia Locale di Roma Capitale, l’Ama e le istituzioni politiche che si siano eventualmente interessate) e la redazione di vignaclarablog.it per aver pubblicato l’articolo. La situazione dei rifiuti rimane difficile, anche se in questi giorni non ha raggiunto la condizione disastrosa di inizio settembre. Concludo sottolineando che quando i cittadini si mobilitano è possibile ottenere dei risultati. Ciò non può far altro che confortarci e rafforzare l’impegno in vista dei prossimi, più impegnativi, obiettivi: la questione dell’alta velocità in Via Tieri, la raccolta differenziata e la manutenzione e valorizzazione del parco pubblico.

    Giovanni Giallombardo
    COMITATO DI ZONA VIA VINCENZO TIERI
    https://www.viatieri.it/osservatorio
    viatieri@virgilio.it

  5. Gentile Carla, ai commenti preferiamo i fatti.
    Ieri sono stati puliti i resti dell’accampamento segnalati dal Comitato di Via Tieri, con l’occasione abbiamo chiesto all’AMA di organizzare una raccolta di rifiuti speciali (ingombranti, legno, metallo, rifiuti elettronici, consumabili, da stampa, vernici e solventi) Domenca 15 dalle ore 7,00 alle ore 13,00 soprattutto per dare un segnale a chi dell’inciviltà fa una ragione di vita.
    Vorrei anche sottolineare che Via Tieri a seguito delle segnalazioni, come altre zone sensibili (Valle Muricana, Via Anguillarese e Via Tiberina) vengono pulite più di una volta la giorno proprio per socraggiare questo fenomeno.

    Cordiali Saluti

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    daniele.torquati@comune.roma.it
    http://www.danieletorquati.it

  6. Gentile Presidente, sia chiaro che io sono una sua sostenitrice e come ho gia commentato su fb trovo ammirevole l’iniziativa per domani in via Tieri. Posso confermare che negli ultimi giorni ci sono molto spesso squadre che puliscono in prossimità dei cassonetti, ma la mia sensazione é che la responsabilità dello stato di degrado sia dovuta solo in minima parte ai residenti, quì arrivano con i furgoni da fuori per scaricare divani e lavatrici un po come accade sulla Cassia bis. Comunque la ringrazio per l’impegno e la dedizione.
    cordiali saluti
    carla

  7. Gentile Presidente, confermo quando detto da Lei ma è anche vero che solo i cassonetti vengono svuotati più volte al giorno mentre la strada è sempre trascurata dai mezzi dell’AMA che transitano veloci su Via Tieri. Comunque La ringrazio per l’interesse che ha dato al ns Comitato di quartiere che nella persona del Signor Giallombardo e tanti altri residenti volenterosi hanno segnalato il problema. Comunico che, inoltre, oggi sabato 14 settembre 2013. È stata eseguita una prima pulizia straordinaria di Via Tieri.

  8. … una sera affrontando uno dei tanti che scaricava divanichiedendone i motivi, mi veniva risposto:” … e che posso fare ?? dove abito io c’è la raccolta differenziata e non ovviamente non posso scaricare queste cose … e allora le porto qui!!!”

    … e se si facesse partire la differenziata anche a Via Tieri ???

  9. e se invece si prendessero le targhe di chi scarica??? non é un buon motivo per giustificare il fatto che la gente porti la spazzatura nlla nostra strada! perché invece di scricarla per strada non va al punto AMA in via Cassia che a quanto pare funziona di nuovo?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome