Home ATTUALITÀ L’Olimpico apre al campionato per un sogno: zero incidenti e tanto bel...

L’Olimpico apre al campionato per un sogno: zero incidenti e tanto bel gioco

Lo stadio Olimpico apre i battenti per il debutto in campionato della Lazio, che ospita l’Udinese una settimana dopo aver perso malamente la Supercoppa italiana contro la Juventus. Scavalcando l’aspetto sportivo della prima giornata del campionato, l’augurio e la speranza è che non venga replicato quanto accaduto sette giorni fa al Ponte della Musica (due tifosi accoltellati) oppure ieri a Genova e a Verona, dove gli scontri e gli incidenti hanno fatto da ignobile cornice a Verona-Milan e Sampdoria-Juventus. E’ chiedere tanto quel riuscire a entrare in uno stadio per assistere a uno spettacolo senza rischiare di rimetterci la pelle?

Per quel che riguarda la sfida in programma alle 20 e 45, se letta in ottica laziale c’è da augurarsi che il Fato continui a voltare le spalle ai friulani, sconfitti in Europa league in un match dove per contare le occasioni sprecate dai bianconeri è servito il pallottoliere e s’è infortunato pure Di Natale, il giocatore simbolo della squadra udinese.

Il capitano dei bianconeri quando vede la Lazio si esalta, le ha già segnato 12 reti e dunque non averlo al top della condizione può significare evitare tanti problemi nella difesa guidata da Marchetti. Non c’è crisi fra i laziali, ma pare svanita d’incanto l’euforia del 26 maggio e, tre mesi dopo quel derby vinto, viene da pensare che la Supercoppa italiana potevano pure assegnarla senza scendere in campo, tanto contro la Juventus l’altra domenica nell’Olimpico romano neanche c’era il fantasma dei biancocelesti.

Lucas Rodrigo Biglia partirà dalla panchina, dopo aver fantasticato tutti un centrocampo fosforo e nient’altro. Ma era prevedibile, tre registi non se li può permettere il Barcellona, figurarsi questa Lazio così disabituata alla genialità d’un football fatto di triangolazioni veloci e passaggi filtranti, cambi di marcia e tocchi di prima.

In avanti agirà il solito Klose, mentre il pubblico laziale s’aspetta da un momento all’altro la sorpresa dello sbarco d’un giocatore capace di andare in doppia cifra. Magari il turco Yilmaz, ventisettenne attaccante del Galatasaray: doveva sbarcare a Formello già un anno fa, si vocifera che è finalmente arrivato il momento del suo arrivo sulla sponda biancoceleste del Tevere.

Moremassi

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome