Home ATTUALITÀ Ponte Milvio, pedonalizzare via Flaminia?

Ponte Milvio, pedonalizzare via Flaminia?

Pedonalizzare. E’ la parola d’ordine lanciata in questi giorni dal Campidoglio ai municipi romani. Dal centro alla periferia, strade e piazze sottraibili al traffico vanno ad allungare il lungo elenco scritto a quindici mani, quelle dei presidenti municipali. E così rispunta l’ipotesi di chiudere via Flaminia, a Ponte Milvio.

Una rivoluzione nella viabilità della Capitale. E’ quella che ha in animo il sindaco Marino e che potrebbe diventare realtà molto presto, addirittura “già da settembre in occasione della settimana europea della mobilità sostenibile che si terrà dal 16 al 22” azzarda Laura Serloni nel suo articolo sull’edizione romana de La Repubblica di giovedì 22 agosto citando a conferma quanto scritto sul suo profilo facebook da Ignazio Marino: “restituire ai romani le loro piazze, in tutti i quartieri della città. Perché pedonalizzare vuol dire aprire nuovi spazi per passeggiare con i propri figli, prendere un gelato, far tornare a Roma il senso di comunità”.

Dal Flaminio a Piazza Bologna, da Borgo Pio all’Eur, di quartiere in quartiere si arriva a Ponte Milvio dove prende corpo l’idea di chiudere definitivamente al traffico via Flaminia nel tratto che va dalla piazza a via Riano, tratto di massima concentrazione di locali, ristoranti e wine bar superaffollati nelle serate della movida.

“Abbiamo già sperimentato la chiusura – ha dichiarato a La Repubblica Daniele Torquati, presidente del XV Municipio – ora vorremmo attivarla definitivamente ogni fine settimana”.

Ma per dare a Cesare quel che è di Cesare, è corretto ricordare che un’analoga proposta, seppur a puro titolo di provocazione, venne avanzata a giugno 2012 da Marco Perina, allora vicepresidente e assessore alla cultura dell’ex XX, ora XV Municipio.

“Si tratta chiaramente di una provocazione – dichiarò Marco Perina a VignaClaraBlog.it – più che altro per gettare un sasso nello stagno, visto che di movida si parla tanto ma si fa poco per arginarla. Ma una provocazione che potrebbe quanto meno tentare di disciplinare la frequentazione della via. Immagino infatti via Flaminia come quel tratto di via del Corso chiuso al traffico ed al quale possono accedere solo mezzi pubblici e residenti. E non solo nell’estate, sottolinea, io l’isola pedonale in via Flaminia la farei tutto l’anno” (leggi qui).

La “provocazione” ottenne veramente l’effetto del sasso nello stagno e divise i residenti.

Due esempi per tutti. “Non credo che la pedonalizzazione di via Flaminia risolverebbe il problema del caos e degli schiamazzi, anzi aggraverebbe ulteriormente la questione, tutti i ragazzi si riverserebbero sulla strada e per noi poveri abitanti sarebbe la fine” fu la reazione di Alessia, una residente, immediatamente però contestata Martina, altra residente a Ponte Milvio: “mi sembra un’idea da prendere in considerazione. Peggio di quello che abbiamo oggi cosa c’è di altro? L’alternativa è tenersi i clacson, i motori rombanti e le macchinette in terza fila!”.

Ne seguì un acceso e interessante dibattito, ben 17 circostanziati commenti  equamente divisi fra i pro e i contro vennero scritti sulle nostre pagine. Ma la provocazione esaurì velocemente la sua portata e tutto rimase com’era.

Oggi la pedonalizzazione di via Flaminia sembra essere tornata d’attualità, complice questo scorcio d’estate è rimasta però racchiusa nelle pieghe dell’articolo de La Repubblica. La portiamo dunque all’attenzione dei nostri lettori ricordando a chi sta decidendo di attuarla che la soluzione di tutti i problemi di Ponte Milvio e dintorni non può però esaurirsi nella chiusura al traffico di poche centinaia di metri.

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

8 COMMENTI

  1. Tanto contrario ero (e sono) alla ZTL, tanto valuto la pedonalizzazione come una possibilità reale di dare una “svolta” alla “trappola” di Ponte Milvio. Comporterebbe disagi iniziali non indifferenti per gli esercizi commerciali (che alla lunga ne guadagerebbero) e per i residenti… ma se non si fanno rispettare le regole intorno all’area…

  2. se fanno il sottopassaggio a corso francia ricorda vcb che già c’è il progetto vincitore e fanno dei parcheggi si altrimenti Marino non si rende conto del marasma che si crea

  3. Ci si lamenta per gli schiamazzi notturni degli avventori dei locali a Ponte Milvio, ci si lamenta per i marciapiedi faidate, che hanno sottratto alcuni posti auto per la sosta in una zona fortemente deficitaria per quanto riguarda i parcheggi, e si pensa di risolvere questi problemi mediante la pedonalizzazione di Via Flaminia (la pedonalizzazione è cosa ben diversa dalla Zona a Traffico Limitato)? Non sarebbe meglio l’istituzione della ZTL notturna estiva nei fine settimana a Ponte Milvio e delle strisce blu nella zona?

  4. La proposta del sig. Scipione, ZTL notturna e strisce blu, mi sembra condivisibile. Certamente però il problema della movida deve essere affrontato da parte delle competenti autorità nell’ottica più ampia della redazione di Piani di Massima Occupabilità dello spazio pubblico e della limitazione di concessioni all’apertura di nuovi eserecizi di somministrazione di alimenti e bevande nell’area di Ponte Milvio- viale Tor di Quinto, via Flaminia e via Riano. E’, infatti, In questa direzione che il comitato Abitare Ponte Milvio sta lavorando per cercare di contemperare gli interessi degli operatori commerciali con il diritto alla salute ed alla quiete degli abitanti. In caso contrario, ribadisco quanto già da me sostenuto a suo tempo: “Non credo che la pedonalizzazione di via Flaminia risolverebbe il problema del caos e degli schiamazzi, anzi aggraverebbe ulteriormente la questione, tutti i ragazzi si riverserebbero sulla strada e per noi poveri abitanti sarebbe la fine”.

  5. nessuno parla mai dei parcheggiatori abusivi che ci sono su via flaminia a ponte milvio? specialmente sotto il ponte della tangenziale è pieno e se non li paghi distruggono le macchine a me hanno bucato le ruote e pensare che li a 100 metri ci sono i carabinieri è scandaloso non possiamo permettere questo

  6. buongiorno,con orrore e disappunto ho visto in cosa si sta trasformando la vecchia sede della banca all’angolo con via prati:
    100 montaditos!!! per chi ancora non lo sapesse,si tratta di una catena spagnola con tapas e birra !!! che ne sarà di noi??? ulterore affronto alla sicurezza e viabilità della piazza, sono seriamente preoccupata e angosciata per lo scempio senza fine di ponte milvio…la ricerca di un parcheggio è la preoccupazione quotidiana,ora all’ennesima potenza…non solo sta per riprendere il campionato di calcio,di cui mi studio il calendario solo ed esclusivamente per i piani di rientro o uscita di casa,non sempre a piedi visto che lavorando fuori roma sono costretta alla macchina…ora l’angoscia sarà quotidiana e toccherà anche se a piedi, scalvalcare sagome di avventori gonfi di birra ..e rianimarne anche qualcuno in cui inciamperò rientrando …siamo veramente alla frutta…!!(anzi,alla birra!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome