Home AMBIENTE Cassia Bis, l’unione fa la forza: tre Amministrazioni locali ripuliscono le piazzole

Cassia Bis, l’unione fa la forza: tre Amministrazioni locali ripuliscono le piazzole

cassiabis.jpgSulla Cassia Bis ci si può arredare casa. Così abbiamo sintetizzato una nostra recente inchiesta sullo stato di degrado delle piazzole di emergenza della Cassia Bis, dove la vera emergenza è rappresentata dai cumuli di rifiuti abbandonati: dalle carcasse di elettrodomestici ai materassi, da vecchi mobili a sedie e tavoli di plastica. Quanto basta per arredare una casa di medie dimensioni. Per non parlare della sicurezza degli automobilisti: cosa accadrebbe se uno di questi rifiuti finisse nel mezzo della carreggiata?

Era quanto scrivevamo, e non per la prima volta, lo scorso 21 giugno fornendo un’ampia documentazione fotografica (clicca qui).  E a distanza di poco più di un mese dalla nostra denuncia Sergio Celestino, Sindaco di Formello, Fancesco Mazzei, Sindaco di Campagnano, e Daniele Torquati, presidente del XV Municipio di Roma, annunciano un’iniziativa che si terrà venerdì 9 agosto a cura delle tre amministrazioni: la pulizia straordinaria delle piazzole della Cassia Bis.
“Uno spettacolo indecoroso quello a cui stiamo assistendo su una strada che vede ogni giorno sul proprio asfalto migliaia di automobilisti e che collega la provincia di Viterbo al Grande Raccordo Anulare di Roma” dichiarano i tre rappresentanti istituzionali.

“A differenza di quanto avveniva in passato abbiamo deciso di unire le forze coinvolgendo Municipio Roma XV, Comune di Formello e Comune di Campagnano, che rappresentano le istituzioni territoriali che insistono sul tratto di strada protagonista di questa inspiegabile presenza di rifiuti.
Domani, 9 agosto, dalle 10 saremo presenti, ognuno nelle piazzole di propria competenza e cioè vicine al proprio territorio, per una pulizia straordinaria di quella strada che tutti i giorni percorriamo.”

“Sarà un’iniziativa – aggiungono i tre – per rimuovere l’immondizia dalla Cassia Bis, ma vogliamo inoltre mandare un segnale a chi, con un comportamento assolutamente incivile, sceglie deliberatamente di scaricare spazzatura per strada. Chiediamo inoltre alla Polizia Provinciale di rafforzare la vigilanza affinchè non si ripetano episodi di cittadini che decidono di utilizzare il manto stradale come fosse una discarica.”

“Sarebbe infine auspicabile – concludono – una seria rivisitazione delle competenze della Cassia Bis per ottimizzare e rendere più agevole la capacità di intervento delle Amministrazioni Pubbliche.”

Fabrizio Azzali

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome