Home ATTUALITÀ Cassia Bis: crash, incendi e gli ingorghi aumentano

Cassia Bis: crash, incendi e gli ingorghi aumentano

cassia-bis.jpgDiventa sempre più un’impresa percorrere l’area a nord di Roma, quella che conduce nella Tuscia viterbese, luogo di villeggiatura per molti romani. Osservate la Cassia Veientana, la cosiddetta Cassia Bis, strada statale che se d’inverno vive incredibilmente su un fondo che ghiaccia in maniera inesorabilmente veloce, d’estate diventa la fortuna dei carrozzieri perché c’è chi vede la strada libera e, immaginandosi sul tracciato del “Taruffi” pigia sull’acceleratore che è un piacere.

Tre vetture che si sono scontrate fra loro martedi 6, metà pomeriggio all’altezza di Formello, hanno creato un ingorgo di quattro chilometri in uscita da Roma. Incidenti e incendi, malesseri che attanagliano le strade creando caos, confusione e file di automobili interminabili.

Incendi come quelli che si sono sviluppati nel fine settimana: sulla strada Ombrone, che collega la Cassia con la Teverina; sulla Cassia Nord vicino alla discoteca Theatrò; sulla strada Teverina al km 20,500. Colpa “solo” del caldo?

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. La Cassia Veientana e’ un colabrodo. Come è’ possibile tollerare un siffatto stato di cose? Dell’immondizia nelle piazzole di sosta ne vogliamo parlare?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome