Home ATTUALITÀ Deaflympic 2013: Sofia-Ankara, c’è il passaggio del testimone

Deaflympic 2013: Sofia-Ankara, c’è il passaggio del testimone

Si è chiusa a Sofia la ventiduesima Deaflympic, l’Olimpiade dei sordi. La cerimonia di chiusura dell’evento, nel corso del quale è andato in scena anche il passaggio del testimone fra la Bulgaria e la Turchia – che ospiterà l’edizione 2017 – ha visto la presenza sugli spalti del “Levsky stadium” di diecimila persone e di altre quattromila (fra atleti e dirigenti) sul terreno di gioco, pronte queste ultime a sfilare per il commiato.

L’Italia ha chiuso la kermesse olimpica inanellando 12 medaglie (4 ori, 3 argenti e 5 bronzi) e si è classificata al dodicesimo posto del medagliere.

“E’ stato un evento straordinario come sempre accade seppur con qualche lacuna organizzativa” ha spiegato il capo delegazione Guido Zanecchia, che poi ha teso a specificare un passaggio fondamentale: “Bisogna però e in ogni caso ringraziare l’organizzazione bulgara, che è subentrata in corsa alla Grecia. Senza il lavoro della Bulgaria sarebbe stato difficile ritrovarci quest’anno per la ventiduesima Deaflympic”.

Moremassi

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome