Home ATTUALITÀ Il sogno cominciato a via Flaminia prosegue in Bulgaria

Il sogno cominciato a via Flaminia prosegue in Bulgaria

delegazione.JPGIl sogno è cominciato a Roma, in via Flaminia Nuova, con la presentazione ufficiale al cospetto della stampa della delegazione azzurra. Il sogno continua a Sofia, in Bulgaria, con la cerimonia inaugurale della Deaflympic, la manifestazione multisportiva per sordi organizzata con cadenza biennale dal Comitato internazionale degli sport dei sordi, che comincia ufficialmente questa sera alle 19 con la cerimonia inaugurale, cui parteciperanno tre rappresentanti per nazione: il portabandiera, l’atleta più anziano e quello più giovane di ogni rappresentativa.

Portabandiera degli Azzurri il nuotatore Luca Germano, 25 anni, fiorentino: a Taipei, quattro anni fa, conquistò 6 medaglie (tre d’oro) e venne definito il Phelps dei sordi. In Bulgaria lo affianca nei soni di medaglia la tennista Barbara Oddone, che alle Deaflympics conquista l’oro ininterrottamente dall’edizione del 1989. Con una novità, rispetto a Taipei: nel frattempo è diventata mamma e si porta dietro la figlia, accudita durante le sedute di allenamento e nel corso dei match dal papà.

Moremassi

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome