Home AMBIENTE Bracciano, secondo Legambiente il lago più inquinato del Lazio

Bracciano, secondo Legambiente il lago più inquinato del Lazio

bracciano.jpg“E’ il lago di Bracciano a destare le maggiori preoccupazioni: su un totale di 5 prelievi realizzati nel perimetro dello specchio d’acqua 4 i punti critici”. Questo il risultato del monitoraggio scientifico nel Lazio dei principali bacini lacustri realizzato da La Goletta dei laghi di Legambiente e presentato dal portavoce di Goletta dei Laghi e presidente di Legambiente Lazio, Lorenzo Parlati, e dal direttore di Legambiente Lazio, Roberto Scacchi, insieme al responsabile scientifico Legambiente nazionale, Giorgio Zampetti.

Secondo le analisi effettuate su 23 punti monitorati in 7 laghi, 8 sono risultati inquinati. “Fortemente inquinati” due campioni esaminati nel comune di Bracciano, presso il fosso de la Lobbra e in localita’ Rio delle Mole, presso il fosso Grotta Renara, e un campione nel comune di Anguillara Sabazia, presso il fosso Pizzo Prato.

“Inquinato” e’ il verdetto emerso dopo il prelievo realizzato nel comune di Trevignano Romano presso l’incrocio tra via dell’Arena e via San Pietro. Rientra invece nei “limiti di legge il campione prelevato nel Comune di Anguillara Sabazia presso via Belloni”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome