Home ATTUALITÀ XV Municipio, Gruppi PD e SEL: “Sicurezza e via del Baiardo meritano...

XV Municipio, Gruppi PD e SEL: “Sicurezza e via del Baiardo meritano discussione approfondita”

Sul tema sicurezza “Siamo aperti al confronto purché sia serio, ma non accettiamo strumentalizzazioni”. Così in una nota i gruppi consiliari PD e SEL del XV Municipio rispondono a Giuliano Pandolfi, consigliere PdL, che ha accusato la maggioranza (ndr: leggi qui) di essersi opposta, nel corso dell’odierna seduta di Consiglio, a trattare l’argomento respingendo al mittente una proposta di risoluzione solo perchè non all’ordine del giorno.

“Abbiamo ritenuto che tematiche come quelle trattate dalla proposta di Risoluzione presentata dal PdL meritassero di essere inserite all’ordine del giorno di un successivo Consiglio Municipale per essere discusse con maggiore attenzione anche all’interno delle Commissioni competenti”. Questa è dunque la spiegazione sostiene la maggioranza, affermando: “Abbiamo preferito valutare la risoluzione con maggiore cura e dedicarle una riflessione più generale, che oggi non avrebbe potuto aver luogo”.

“Siamo pronti a discutere nel merito delle questioni, e ci dispiace che si parli di censura o di poca democrazia di fronte a scelte che vanno in tutt’altro senso. La sicurezza non può essere trattata come un volano di consenso e gettata in maniera strumentale nel pieno di un dibattito politico su altri argomenti, all’ordine del giorno del Consiglio. Siamo aperti al confronto – concludono i Gruppi Municipali PD e SEL – purché sia serio, ma non accettiamo strumentalizzazioni”.

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Tito Livio scriveva “dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur”, mentre a Roma si discute, Sagunto viene espugnata… è quello che potrebbe accadere a via del Baiardo ed è il problema sollevato dal consigliere d’opposizione.

  2. L’opposizione attuale del XV Municipio in vent’anni e più non è stata capace di affrontare e risolvere il problema del degrado e della sicurezza a Via del Baiardo e ora all’improvviso si accorge che occorre una soluzione immediata. Mi aspetto una opposizione costruttiva e onesta

  3. Nico ma se l’avete chiuso “voi”, Giacomini in “pompa magna”…. ve ne accorgete solo adesso ?? Per 1 anno e mezzo dove stavate ??? Il vostro vero problema è che “Sagunto” è stata già “espugnata”….. e che non riuscite ancora a rassegnarvi….

  4. @ Anco Marzio,appunto perché la vecchia amministrazione l’ha chiuso, NON DEVE ESSERE RIAPERTO… la paura è che torni il buonismo veltroniano con tutti i danni che ne sono conseguiti…

  5. Scusate si me n’trometto ma de quale presidio se parla .
    Allora famose a capi ma li vicino nun c’e a caserma Palidoro , nun c’e fose n’presidio militare ndo me pare ce stanno quelli che s’esercitano a cavallo ?
    Je se dice de fasse ngiretto ogni tanto pe sorveja a zona magari a cavallo senza anna a spenne artri sordi (PE ME BUTTATI) 800 tonnellate de rifiuti .
    Vo detto gia na vorta io a sti zingari siccome so portati je farei fa a raccorta differenziata , soprattutto quella di metalli , ce volemo scommette che cambia a musica?
    Me piacerebbe da sape n’artra cosa , a caserma di Vigli e’ a via Caprilli vicino a Palidoro e questi nun vedono che tutte e mattine c’e’ a compravendita da mano d’opera irregolare , oppure fa comodo sta cosa a quarche artolocato ?
    Meditate gente meditate e soluzioni so piu’ semplici de quello che vonno fa penza

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome