Home ATTUALITÀ XV Municipio, Erbaggi (PdL): “Con Ariola assessore Torquati paga il suo debito”

XV Municipio, Erbaggi (PdL): “Con Ariola assessore Torquati paga il suo debito”

“Le poltrone dell’assessorato usate come merce di scambio!” Così tuona Stefano Erbaggi, consigliere PdL e vice presidente del Consiglio del XV Municipio, che si dichiara “fortemente indignato” per la nomina ad assessore di Simone Ariola. “Assegnandogli l’Assessorato a Commercio, Attività Produttive, Turismo e Affari Generali, il Presidente Daniele Torquati ha ‘pagato’ il suo debito, come se fosse necessario riconoscere un premio a chi, pochi mesi fa, ha sfiduciato l’amministrazione di centrodestra pur facendone parte”.

“Tra quanti hanno assecondato la caduta della Giunta Giacomini – ricorda Erbaggi – c’era infatti Simone Ariola, ex Alleanza Nazionale ed ex PdL, che, in fase elettorale, nelle vesti di candidato per la Lista Marchini, ha appoggiato proprio Torquati”.

“Torquati ha scelto di ‘sdebitarsi’ con Ariola, trasformando le poltrone del Municipio in pura merce di scambio, reputo questo modo di fare scandaloso!” esclama Erbaggi sostenendo che “ancora una volta la Sinistra fa emergere la sua indole più negativa, che la porta a ragionare solo per gli interessi del partito e non per quelli del territorio. Questa amministrazione – conclude – si presenta inadeguata a rappresentare la volontà dei cittadini”.

Visita la nostra pagina di Facebook

84 COMMENTI

  1. @ Faby, la sua ironia di bassa leva (la vita mi ha fatto piangere per cose veramente serie che non le auguro…) fa capire che non è in grado di rispondere al mio commento… si metta l’anima in pace, e continui pure a difendere, senza merito alcuno, il novello assessore … ripeto che a smentirla è stato proprio il codino presidenziale..

    p.s. : spero che riesca a capire che a questo mondo non si difendono le persone, ma le idee e i valori… sempre per chi ce l’hanno..

  2. Le idee e i valori, caro Ferri, si concretizzano in comportamenti e azioni coerenti che le persone fanno. La democrazia è un pessimo regime salvo tutti gli altri che sono peggio. Per cui le scelte fatte in municipio dal Consiglio e dal Presidente sono del tutto legittime. A ogni nuovo governo si da il tempo necessario per mettere in atto il loro programma. Ci saranno successi (cosa che mi auguro per i cittadini del nostro territorio) e nessuno se ne dolerà. Ci saranno problemi, carenze sbagli, si correggeranno e si denunceranno ai cittadini (l’opposizione sta in Consiglio anche per questo). Quel che Daniele Torquati ha scritto nelle sue linee programmatiche che presenta domani . ” … Forse non riusciremo fare tutto, forse faremo degli errori, forse prenderemo delle cantonate, ma la stella polare della nostra azione sarà la volontà di tentare di risolvere, affrontandoli con onesto impegno, i problemi che le famiglie e i cittadini del Municipio si trovano ad affrontare nella loro vita quotidiana : nessuno deve sentirsi solo, ognuno dovrà guardare con fiducia al futuro del nostro territorio”… Finalizzando che il suo compito non sarà finalizzato a vincere la prossima volta ma a lavorare con impegno. Utilizzare il consenso per ben governare e non governare solo per aumentare il consenso. A me sembra un buon inizio.

  3. Nico stai dalla parte di Giacomini e mi parli di idee e valori!! Le ho risposto in tutti i modi e lei continua a girare la frittata. Si tenga Giacomini ed Erbaggi, io sto dalla parte della legalità chiunque esso sia Ariola o Torquati o qualsiasi altro o altra.

  4. Sig.Pira, lei dice “A ogni nuovo governo si da il tempo necessario per mettere in atto il loro programma.” ed è giustissimo, tutto il tempo che vuole… ma mi spiega allora perché il suo partito in campidoglio nella scorsa amministrazione si è comportato in modo totalmente contrario ??? secondo questa scheda (già pubblicata) avete battuto tutti i record di ostruzionismo https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151585192882867&set=pb.56208847866.-2207520000.1373398513.&type=3&theater .
    Adesso tutti a fare bei discorsi,ma finora come vi siete comportati ??
    Adesso siamo tutti bravi a fare i buoni padri di famiglia e a pensare al bene dei cittadini, ma 274.908 votazioni ostruzionistiche hanno ben altro significato…

    @ Faby, sta forse dicendo che gli amministratori uscenti che ha citato hanno forse fatto qualcosa d’illegale?? perché se dice a me di tenermeli, mentre lei sta con la legalità, sta affermando che loro si sono comportati illegalmente, quindi o ha qualche prova, o li sta diffamando gratuitamente e pubblicamente… Ma chi crede di essere per dare lezioni di legalità?? Le risulta che quegli amministratori siano delinquenti?? Io sto contestando una persona che ha cambiato casacca diverse volte, se è in grado contesti questo, non altro… altrimenti il discorso è chiuso.

  5. Ma chi crede di essere lei! …comunque si informi meglio perché anche il Corsera una quarantina di giorni fa menzionava procedimenti in corso su Giacomini. Se lo vada a leggere. È lei che sta facendo attacchi gratuiti e strumentali verso chi ha deciso di stare dalla parte dei cittadini!

  6. Gentile Faby, gentile Nico Ferri, gentili commentatori, ci sembra che il dibattito abbia preso una china di scarso interesse e che stia scivolando troppo sul piano dei battibecchi a livello personale.

    Per cortesia, stop qui. Grazie
    La Redazione

  7. @ Faby – Nico e Redazione.. non affrontiamo il ragionamento sul piano della legalità/illegalità, ma consentitemi almeno di parlare di “cattiva gestione della cosa publica”: come dimenticare le vicende del “cassonetti gialli”, dei “marciapiedi fai da te”, dei circhi equestri abusivi, come far finta di nulla nelle”sottaciute” situazioni di abusivismo commerciale, delle discoteche al Foro Italico delle centinaia situazioni in cui si è “agevolato” l’amico o gli amici di amici…
    Lo dico senza polemiche e da (ex) elettore di centro-destra: l’unico candidato che il centro-destra NON avrebbe dovuto candidare (sopratutto dopo la sfiducia-dimissioni, fate come preferite..) anche perchè era L?UNICO che avrebbe potuto perdere, era proprio Giacomini.
    Se le “logiche di partito” hanno prevalso sul buonsenso, su criteri di merito, di presentabilità, arrivo addirittura a dire almeno sulla “tattica elettorale” , allora nessuno del PDL può lamentarsi della sconfitta nel (ex) feudo del centro-destra.
    Poi gli sterili dibattiti e le inutili polemiche su Ariola ecc. lasciano il tempo che trovano, le accuse di “manuale cencelli” sono ridicole, soprattutto se fatte da chi milita nel partito di Piccolo e Fiorito.
    Cominciate dal fare un mea culpa collettivo degli errori, e solo dopo potrete fare i censori.

  8. @ Sig. Sensi, ognuno fa il suo mea culpa , e casomai saranno gli elettori di quel partito o coalizione a poter portare critiche verso chi ha perso, se lei è un ex elettore non vedo che interesse ha a fare una disanima della sconfitta del centrodestra.. Se secondo lei poi, non può valere la logica del “manuale cencelli” (e non solo sul caso di Ariola) perché il centrodestra ha avuto i fiorito e i piccolo, allora mi dica chi è che può lanciare accuse nel panorama politico… i casi lusi, penati, Mps, o l’oculatissimo acquisto del grattacielo di Parnasi , non penso diano autorità censoria ai vincitori delle ultime elezioni…
    Ma si chieda piuttosto se il caso del novello assessore fosse accaduto a parti invertite, cosa avrebbe detto Il sor Torquati e company dai banchi dell’opposizione : avrebbero gridato allo scandalo come adesso sta facendo il centrodestra con la maggioranza municipale. Tutto qui.

  9. @marcello sensi. Le accuse di “manuale cencelli” se fatte dal sottoscritto (visto che ad è ad una mia dichiarazione che fa riferimento nel suo intervento) sono sensate e soprattutto provenienti da un cuore puro e da una coscienza pulita, vista la mia totale estraneità da determinate logiche! Logiche che invece Torquati (il rinnovatore) conosce bene e che ha applicato (probabilmente spinto dal suo partito, lo stesso che oggi in parlamento vota a favore del suo “nemico” per eccellenza) nel nominare assessori la “sconosciuta” (elettoralmente) Ottavi e il “cambia casacche” Ariola.

    Saluti e congratulazioni per l’analisi del voto che mi sembra di conoscere…

    La cosa delle discoteche del foro italico mi fa veramente impazzire dalle risate..

  10. Gentile Luca… il manuale Cencelli serve a regolare la spartizione delle cariche pubbliche in base al peso elettorale di ogni singolo partito o corrente politica.
    Nel caso avessi utilizzato questo metodo avrei dovuto sfruttare tutte le postazioni a mia disposizione, invece ricordo che abbiamo fatto una Giunta di 4 piuttosto che di 6.
    Anche questa “polemica da bar” (con tutto il rispetto per i bar dove spesso ho il piacere di ascoltare ottime disquisizioni politiche) lascia il tempo che trova: ritentate sarete più fortunati.

    Cordiali Saluti

    Daniele Torquati
    Presidente Municipio Roma XV
    danieletorquati@virgilio.it
    http://www.danieletorquati.it

  11. @ Luca, “manuale Cencelli” o meno, vorrei conoscere, da un cuore puro e da una coscenza pulita (e non ho motivi per dubitarne) la sua posizione sulla candidatura di Giacomini a Presidente… lo dica pubblicamente e altrettanto chiaramente….
    Non le chiedo analisi o approfondimenti particolari (e, francamente, non capisco cosa le “sembra” di conoscere…) è stata una scelta appropriata ? è stata una decisione aggregante? è stata una candidatura rappresentativa del suo modo di intendere la politica? Ce lo dica con la sua proverbiale schiettezza SI o NO ??

  12. @ Nico, non ho la presunzione di fare una disanima della sconfitta del centrodestra (e forse nemmeno me ne frega niente….) ho semplicemente cercato di spiegare (e penso che questo possa essere anche un suo interesse, oltre che mio) i motivi che hanno indotto un elettore di centro-destra (da sempre) a NON votare per una coalizione che ha ri-proposto Giacomini come presidente (e come me moltissimi altri).
    Lei rimane convinto che sia stata la scelta migliore mentre io la ritengo la peggiore…. (e forse il risultato ottenuto mi dà ragione…) ma non litighiamo per questo, ognuno rimane delle sue idee !
    Per quanto riguarda la scelta Ariola le ricordo il caso Molinari che (come Ariola) si era presentato contro Giacomini e poi, al ballottaggio si è schierato (come Ariola)
    con il candidato presidente che poi l’ha nominato (come Ariola) assessore….. Non mi ricordo di aver letto sue critiche ai tempi….
    @ Luca…. aspetto ancora una sua risposta…. da cuore puro e coscenza pulita…..

  13. @ Sig. Sensi, io non ho mai detto,nè mai lo dirò, che era la scelta migliore, ma lei sa bene che nel momento in cui le diverse forze politiche di una coalizione prendono una decisione, giusta o errata che sia, devono per serietà portarla avanti. Per quanto riguarda il voto, vedendo il risultato del primo turno, gli elettori di centrodestra si sono cullati sugli allori ed hanno fatto l’errore di non tornare a votare al ballottaggio, sottovalutandolo in base a quanto sopra. Poi che ci siano stati scontenti come lei, in politica è fisiologico.
    Per quanto invece riguarda il novello assessore, non mi sembra di aver mai detto di essere stato l’unica banderuola (non me ne voglia) che sta in giro.. ce ne sono state e ce ne saranno sempre,sia a destra che a sinistra.. c’est la vie..

  14. @”Marcello sensi” .la mia risposta è no! Nel senso che a mio avviso ci sarebbero stati candidati migliori, tuttavia questa è una mia idea ed io sono il segretario di un circolo quindi non posso avere la velleità di decidere da solo le candidature. Se il pdl romano ha scelto Giacomini, io sono un soldato e porto Giacomini!
    Che pensa che ho peli sulla lingua o mi manca il coraggio di dire le cose visto che “sollecita” le risposte?

  15. Secondo me Ariola ha dimostrato di essere un uomo libero e vi ha levato la sete cor prosciutto! Cari Erbaggi, dellagiovampaola e Nico, non vi rimane che leccarvi le ferite, perché con i vostri atteggiamenti state facendo un opposizione basata sul nulla è sul ridicolo!

  16. @ LUCA DELLA GIOVAMPAOLA
    Il suo modo di fare non è stato da soldato, ma da soldatino obbediente !
    Giacomini era “invotabile”, anche da chi è una persona di destra (come me). Chi proprio non ce l’ha fatta a votare Torquati, si è astenuto! ma certo la gente di destra con un po’ di dignità non è andata a votare per Giacomini!

    Un’ultima cosa: essendo uno dal “cuore puro e dalla coscienza politica”, gentile Luca, risponderà ad una mia domanda con la stessa schiettezza col quale ha risposto a Marcello Sensi?
    Ecco, a proposito di questo

    https://www.vignaclarablog.it/2013042622792/ponte-milvio-il-vangelo-elettorale-secondo-luca/

    ci svela se il “Luca” in questione era lei? SI o NO?
    (sempre per testare il coraggio del “soldato”)

  17. “Leccarvi le ferite”, “pecoroni”,”levato la sete cor prosciutto”… quanta arroganza e sprezzo in queste parole… questo mi fa capire di essere dalla parte giusta, e di essere molto,ma molto distante da persone di questa razza.. continuate a vivere senza rispetto altrui… ho solo pena…

  18. @diamante: una persona di destra che non va a votare o vota a sinistra non è di destra. Punto!
    La dignità è altro! Essere soldati significa fare quello che ho sempre fatto e, da ultimo, votare e far votare Giacomini.
    In secondo luogo non mi sento sotto test di nessuno in particolare di chi si firma “diamante” senza mettere nome e cognome, tuttavia, come ho già detto, io ho attaccato solo i miei manifesti e solo negli spazi appositi, la diffido (visto che è la seconda volta se non sbaglio anche giorni fa era lei) dal continuare a fare domande insinuanti in merito e chiedo cortesemente alla redazione di censurare comportamenti simili sull’argomento.
    Ho capito che sapete tutti che non faccio una denuncia neanche se mi rubano dentro casa, ma abusare così della pazienza altrui non è carino

  19. Gentile Luca, perchè se la prende così con Diamante ? A parte che è un bellissimo nome femminile e quindi non vedo perchè deve dubitare che sia vero, Diamante le ha fatto solo una domanda alla quale poteva rispondere si o no, ma lei non ha risposto nè si nè no. D’altra parte, scusi tanto, in campagna elettorale ho visto suoi manifesti e volantini con la scritta “sostieni Luca” quindi viene spontaneo abbinare quello striscione abusivo al suo nome !

  20. @ Luca: davanti al suo elusivo condizionale “…a mio avviso ci sarebbero stati candidati migliori….” mi permetto di chiudere con un aforisma: “…chi fosse nato per obbedire, obbedirebbe perfino sul trono…” La saluto

  21. Luca, la differenza tra un soldato ed un mercenario quale è ?
    Entrambi combattono per chi gli da gli ordini. Entrambi fanno ciò che gli viene ordinato. Entrambi sono militari ed appartengono ad un esercito. Entrambi sono specialisti e fanno bene il loro lavoro.
    Naturalmente non voglio dire che tu sia un mercenario, ma questa storia del “soldato” sta cominciando ad essere troppo utilizzata per giustificare i propri comportamenti senza dedicarsi ad aspetti etici e valoriali. Già Giuseppe Mocci lo aveva fatto in altro post e io ritengo, a questo punto, opportuno dire qualcosa.
    Due domande per chi ha voglia di rispondere.
    Giorgio Perlasca, militare e funzionario fascista, contro gli ordini ricevuti dai superiori, salvò la vita a numerosi ebrei. Egli era uno stupido o non aveva dignità e onore ?
    Adolf Eichmann, funzionario e militare nazista, rispettò gli ordini ricevuti dai superiori e coordinò il genocidio degli ebrei. Svolse bene il suo ruolo? Egli aveva dignità e onore ?
    E’ chiara la domanda sottesa, credo, a questo punto.
    Se svolgiamo un ruolo politico (seppur legato alla militanza, tanto da poterci avvicinare all’idea di soldati), dobbiamo, oppure no, effettuare valutazioni etiche preventive rispetto alle nostre azioni, che prescindano dall’ordine che abbiamo ricevuto e dalla nostra appartenenza ?
    Ebbene questa è la domanda che io mi sono posto il 4 Marzo prima di votare la sfiducia a Gianni Giacomini.
    Giorgio Mori
    Fratelli d’Italia XV

  22. @ Luca Della Giovampaola smettiamola di dire sciocchezze, una persona che vi vota NON è di destra…. non rappresentate nessun valore della destra. La gente di destra vi ha voltato le spalle non andando a votare, adesso, per cortesia, FATE SPAZIO A CHI E’ VERAMENTE DI DESTRA, GRAZIE!

  23. ho risposto. forse avete difficoltà a comprendere: ” come ho già detto, io ho attaccato solo i miei manifesti e solo negli spazi appositi”….in Italiano vuol dire NO.

    @lucaV E’ curioso come ultimamente su questo blog ci siano tante persone come lei che credano di possedere il “santo graal” per stabilire chi è di destra e chi no, chi possiede quei valori e chi no. Mi fate ridere perchè siete un branco di presuntuosi. impara/imparate l’umiltà.

    @giorgio
    Mi piacciono sempre le tue analisi perchè rimarcano il tuo essere un avvocato di professione che ti porta ad utilizzare sempre il metodo deduttivo o viceversa quello induttivo in base a come ti conviene…questa cosa la trovo magnifica in un’aula di tribunale quando c’è da far cadere in contraddizione qualcuno, ma la trovo un pò fuori luogo in un ambito strettamente politico dove, come anche tu dici, entrano in gioco enfasi, etica tutte cose che hanno a che fare più con il cuore che con la deduzione.
    Comunque per farti un appunto tra le caratteristiche del soldato sbagli a chiamarlo “lavoro”. Un soldato per me è un volontario (come quelli fiumani o quelli delle termopili) che nulla hanno da guadagnare se non la gloria. In più ti scordi una distinzione importante ovvero quella tra esercito e ciurma….io sono parte di un esercito da quando ho 17 anni e mi fido del mio superiore che è Andrea Augello ciecamente, così come mi fido delle persone che Andrea Augello ha messo nei ruoli di sub comando.
    Andrea Augello…giorgio!….quello che in tutti i partiti in cui è stato è stato sempre in minoranza, quello che difendeva Federico Iadicicco quando Fini lo voleva cacciare per la lettera aperta contro le sue dichiarazioni di Atreju, quello che DA SOLO votò contro la fusione di AN nel PDL (mentre rampelli, la russa, gasparri e alemanno tutti zitti e a pecora), quello che DA SOLO votò contro la mozione in direzione nazionale portata da berlusconi che diceva che “non si poteva creare una linea differente da quella del presidente”, mentre i suddetti votavano a favore; quello che fino all’ultimo tentò di mediare tra Fini e Berlusconi; quello che è l’unica speranza di un nuovo e migliore centrodestra a livello nazionale.
    Questo è il mio esercito e questo è il mio leader e se lui mi dice vota un cavallo io lo faccio perchè evidentemente c’è un valido motivo. Poi anche lui può sbagliare perchè solo Dio è perfetto.

    Sappi una cosa la domanda: “dobbiamo, oppure no, effettuare valutazioni etiche preventive rispetto alle nostre azioni, che prescindano dall’ordine che abbiamo ricevuto e dalla nostra appartenenza?” io me la faccio ogni qualvolta ho un dubbio! Ne parlo, cerco di esporre le mie ragioni e di convincere i miei riferimenti, ma se l’ordine è quello sto zitto ed eseguo, perchè la gerarchia è questa. Quando sono entrato in sezione a 17 anni questo mi hanno insegnato!

    Stammi bene!

  24. @ LUCA DELLA GIOVAMPAOLA
    Giusto una considerazione: io non le ho chiesto se il manifesto “Vota Luca” lo ha attaccato Lei, ma se il “Luca” in questione era Lei (che, come è stato osservato, si è presentato appunto come “Luca” durante la campagna elettorale ed il solo Suo nome di battesimo era sufficiente per farLe andare il voto).
    Le è così difficile rispondere alle domande dirette, o preferisce continuare a girarci attorno?

  25. @ Luca Lei ha scritto che “una persona di destra che non va a votare o vota a sinistra non è di destra. Punto!” quindi mi sembra che sia stato molto netto nel sostenere chi è di destra e chi no, lei ha il santo Graal per decidere chi è di destra e chi no?

    In ogni modo, voi che rappresentate così bene la destra, siete riusciti a perdere nell’ex XX, è come dire che la nazionale del Brasile al Maracanà venga sconfitta dal Burundi….. COS’ALTRO DEVE SUCCEDERE PER FARVI ANDARE A CASA???????? non c’è nulla di male ad andare a casa dopo una sconfitta, alle prossime elezioni candidate qualcun altro…

  26. A me non interessano le beghe politiche ma vorrei ricordare a quelli che sproloquiano di “obbedienza” (senza comprendere cosa vuol dire) la figura del Capitano Pietro Zaninelli (un soldato!) comandante di una compagnia di Arditi; ricevuto l’ordine dal suo Maggiore di attaccare un obiettivo fortemente presidiato dagli Austrici alla comunicazione che si trattava di una “missione senza ritorno” rispose: “Signor Maggiore io me ne frego! Se si ha da fare lo si fa per la Patria!”. Chiaro?

  27. @diamante. No, non sono io, in quanto non ho ne commissionato, nè affisso quel manifesto e nessuno mi ha chiamato per dirmi “ti è piaciuto il manifesto che ti abbiamo attaccato?” Chiaro così?

    @lucaV e chiuso anche con lei! Le suggerisco di non usare il plurale nei miei confronti che io “a casa” ci Stavo prima e ci sto anche ora.

    @strix. Appunto! Io me ne frego!

  28. E’ divertentissimo vedere questi personaggi del pdl che affollano il blog…. pensavano tutti di essere eletti (ti piace vincere facile?????), hanno preso una mazzata devastante e adesso se la prendono con Ariola…. che ridere…. ma quanta pena anche, quanta pena….

  29. @ Della Giovampaola, “branco di presuntuosi” lo dica ai suoi bodyguards in maglietta nera e l’umiltà più l’educazione la impari lei: impari a stare al mondo e a portare rispetto alle persone anche se non gradisce le loro idee. Continui così, con suoi scatti di arroganza, i me ne frego e i boia chi molla che gli sta facendo proprio un bel servizio a quello che resta del pdl. contenti loro…

  30. @ sig. Luca V. , mi intrometto nella discussione per dire che le sue considerazioni potrebbero essere giuste,ma allora tutti i politici ed amministratori risultati perdenti ad ogni tornata elettorale , avrebbero dovuto lasciare agli altri l’attività politica : mica è l’esame da notaio !!!
    Lei potrebbe aver ragione se come Grillo avesse il copyright , allora avrebbe l’autorità per dire ad altri di lasciare il campo.
    Lei potrebbe aver ragione infine , se costituisse un partito di destra, come si dice oggi ci mettesse la faccia e proponesse un’alternativa agli attuali componenti quella parte politica romana ed italiana.
    p.s. : anche il Brasile ha perso al Maracana inaspettatamente con l’Uruguay, ma poi ha vinto tante altre partite… e rimane pur sempre il Brasile..

  31. @ Nico ferri… nel “piccolo” del nostro municipio dico che chi ha perso in casa, e non con l’Uruguay, ma con il Burundi (non perchè Torquati sia il Burundi, ma per il peso del CDX nel nostro territorio), dovrebbe farsi un bell’esame di coscienza… non basta ormai dire “sono di destra” ed essere votati nel XV, servono fatti concreti, la gente ha voltato le spalle a costoro…
    Questi signori vanno a caccia del voto cercando di dividere noi cittadini, cercando lo scontro quando, alla fine, io, lei e le altre persone del municipio vorremmo solo essere governati decentemente e non aspettare anni per una strada od un parco (parlo in generale).
    Saluti.

  32. Senta io capisco che il gioco vostro è farmi perdere la pazienza…ma vi assicuro che NON funziona. Io ho molto da imparare dalla vita come probabilmente lei sul mio
    Conto (visto che non mi conosce)…ad esempio può chiedere negli uffici del municipio quanto io sia una persona educata con il prossimo e può chiederlp ad 1/5 circa dei miei 500 elettori se rispetto chi non la pensa come me, visto che nonostante queste divergenze mi abbiamo votato!
    I miei me ne fregò sono verso gli strafottenti che vorrebbero far scomparire chi non sta con loro.
    Arrivederci

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome