Home ARTE E CULTURA “Una donna decomposta” al J.P.Velly di Formello

“Una donna decomposta” al J.P.Velly di Formello

Se definiamo il “Teatro” come espressione della convergenza di multiformi discipline attraverso la combinazione variabile di parola, gestualità, musica, danza, vocalità e suono, ebbene l’occasione di verificarne la piena rispondenza viene offerta dalla performance di Fioretta Mari che sarà interprete di “Una donna decomposta”, sabato 23 marzo al Teatro J.P.Velly di Formello. Un evento speciale che racconta la vera storia di Alda Merini, ormai riconosciuta fra i poeti più significativi del secondo Novecento, ma internata per lunghi anni in manicomio e sottoposta a tremendi elettroshock.

Narrando l’esistenza e la poesia di un’anima sensibilissima, Fioretta Mari, grande attrice toscana, riesce a interpretare una donna tanto diversa da lei con un’adesione al personaggio veramente mirabile. Anche grazie a una drammaturgia originale costruita appositamente per lei da Gennaro Colangelo, la Mari compie il miracolo di avvicinare il pubblico non solo alla comprensione della poesia ma alle vicende che hanno lentamente incrinato la serenità di Alda, destrutturandone la mente ma senza mai soffocarla del tutto.

Fioretta Mari non si limita a interpretare Alda, ma si trasforma in lei, interrogandola in maniera incessante e introspettiva, sullo sfondo delle città che l’hanno ospitata da Milano al Sud.
Con la generosità che la contraddistingue e le ha consentito di lanciare molti talenti dello spettacolo, l’artista si è circondata di giovani e validissimi professionisti che le consentono di offrire al pubblico non una lettura di poesie ma un vero e proprio musical biografico in cui le ragioni della follia e le ragioni della poesia si intrecciano nell’arco dell’ ultimo mezzo secolo di cultura e società italiana.

L’eccezionalità della serata giustifica la mobilitazione di gruppi e associazioni locali che, come Viviamo Le Rughe e Viviamo l’Arte, contribuiscono con la loro adesione e il loro impegno a valorizzare il territorio di Formello in termini di vivibilità, cultura e socializzazione. (per info e prenotazioni: viviamolarte@gmail.com)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome