Home ATTUALITÀ Calcio a 5, alla Lazio il derby col Genzano

Calcio a 5, alla Lazio il derby col Genzano

Un’altra bella vittoria targata Lazio. Questa volta a farne le spese, nella penultima giornata d’andata del campionato di serie A, sono stati i “cugini” della matricola Cogianco Genzano, battuti 3-2 al PalaCesaroni al termine di un combattuto e spettacolare derby. Ci hanno pensato Ippoliti, Parrel e Juan Salas a firmare le reti biancocelesti, che hanno portato così gli aquilotti alla conquista del settimo risultato utile consecutivo post mondiale (sei vittorie e un pareggio) e a confermare il secondo posto in classifica a quota 26, a sole quattro lunghezze dalla imbattuta Asti.

Al PalaCesaroni è un match piacevole e divertente. La Lazio ha un miglior approccio, spinge sin da subito sull’acceleratore, sfiorando il vantaggio con Parrel e costringendo la Cogianco sulla difensiva.

Ma i genzanesi crescono con il passare dei minuti e Cebola va vicinissimo al gol, stoppato da Barigelli. Nel momento di maggior pressione dei castellani, arriva la rete della Lazio, griffata da Ippoliti, bravo ad infilare di punta un incerto Diogo Colombo. Al riposo sull’1-0 per i laziali.

La Cogianco entra in campo con un altro piglio nella ripresa e colpisce subito un palo con Grana. Barigelli si supera con un doppio intervento ravvicinato, sempre su Cebola. I ragazzi di D’Orto si difendono con ordine, affidandosi alle ripartenze. Dimas ha la palla del 2-0, ma sciupa tutto con un inutile pallonetto. Il gol biancoceleste arriva comunque, al termine di uno spettacolare duetto Parrel-Cholo Salas, rifinito magistralmente dall’ex Xota, con un gran sinistro al volo.

La squadra di D’Orto, però, commette l’errore di dare per conclusa la gara. La Cogianco in meno di 2’03” realizza due reti. Con Saul, che sorprende dalla distanza un colpevole Barigelli (fin lì ottimo), e con l’ex di turno, Giasson, al termine di una super azione personale. Gara finita sul 2-2? Macché.

Ancora il Cholo Salas in contro balzo riporta avanti la Lazio a 1’54” dal termine. Musti si gioca la carta (Grana) del portiere di movimento. Ma è troppo tardi. Finisce 3-2 con la Lazio più che mai seconda.

«E’ stata una partita difficile e lo sapevamo – commenta Rafael Ferreira da Silva “Parrel” – La Cogianco è una squadra forte con un allenatore bravo e giocatori davvero in gamba. Noi, però, siamo stati altrettanto bravi a restare concentrati per tutto il match e a conquistare tre punti che sono fondamentali. Ed anche il prossimo appuntamento in casa contro il Pescara non sarà facile. Dovremo lavorare duramente in settimana. Il Pescara può contare su giocatori di qualità e la loro marcatura a uomo è davvero ostica. Noi, però, in casa dovremo cercare di fare il massimo».

«Faccio i complimenti ai miei ragazzi, che hanno sofferto molto contro una grande squadra – conclude l’allenatore Daniele D’Orto -. Sono contento della loro prestazione. Voglio anche fare un plauso particolare a Luca Ippoliti per quanto sta dando quest’anno, senza ovviamente nulla togliere agli altri. Questa a Genzano è stata una delle più belle partite disputate fuori casa in questa stagione».

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome