Home AMBIENTE Pedalando di domenica con “Roma in bici”

Pedalando di domenica con “Roma in bici”

Le previsioni del tempo, per domenica, non promettono nulla di buono: e allora, meglio rimanere a casa a vedere un bel film, o sfidare la sorte e con “Roma in bici” andare a zonzo per parchi e centro storico? I giardini di Villa Borghese in questo periodo si presentano puliti e ben curati; molti lavori sono terminati e tutta l’area del Pincio, dopo la lunga opera di restauro, è tornata al suo naturale splendore.

Certo non tutto è perfetto (basta pensare alle condizioni di abbandono in cui versa l’area alle spalle della galleria d’Arte Moderna) ma sarà per il sole che ogni tanto fa capolino tra le nuvole o per il gran numero di turisti che affollano le strade di Roma, oggi tutto ci è sembrato perfetto.

Come perfetto sembra essere il nuovo servizio di noleggio biciclette entrato in funzione dal 10 di ottobre; 60 bici a Villa Borghese (in Viale delle Magnolie) e 30 a Villa Ada.

Biciclette nuovissime prodotte da “Ducati Energia” dotate di un sistema elettrico di pedalata assistita e di un piccolo monitor, sistemato sul manubrio, che fornisce informazioni sulla carica della batteria e sulle calorie bruciate.

A spiegarci come avviene il noleggio è Daniele, uno degli operatori che garantiscono durante l’orario di apertura, l’assistenza ai clienti.

Per noleggiare la bici è necessaria una carta di credito e un cellulare; si chiama il numero di servizio (06.80692521) e si forniscono gli estremi della card; in risposta si ottiene un codice in grado di sbloccare la bici.

Ovviamente è sufficiente la carta del capo famiglia o di un solo membro di una comitiva mentre il costo è di 2,50 Euro per le prime due ore di utilizzo.

Un costo più che accessibile se si considera che si tratta di bici nuove di zecca, di elevata tecnologia e del costo di circa 2.500 Euro; il servizio è attivo dal martedì alla domenica e dalle ore 10 alle 18.

Un modo divertente e neppure troppo faticoso per girovagare per ville o nel centro storico il tutto all’insegna dell’esercizio fisico (moderato) e di “inquinamento zero”.

E se il tempo fa i capricci? Non dimentichiamo con macchina fotografica, acqua e panini il nostro K-Way.

Francesco Gargaglia

riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome