Home ARTE E CULTURA Fotosuonando, obiettivi in musica a Le Rughe

Fotosuonando, obiettivi in musica a Le Rughe

fotosuonando.jpgL’arte illustrata da musicisti e cantata da fotografi, in un percorso di pure emozioni. Sabato 6 ottobre, alle 17.30, al Centro Civico de Le Rughe di Formello, l’Accademia di Musica Bernardo Pasquini e la Foto-graphres I&E Immagine ed Emozione propongono “Fotosuonando, Obiettivi in musica”. L’evento, che ha il patrocinio del Comune di Formello, sigilla una collaborazione tra due associazioni che, con i linguaggi diversi della musica e della fotografia, promuovono il gusto per l’arte e per la bellezza. Sarà l’occasione per un momento di fruizione culturale integrale e di suggestioni composte.

Il ricco pomeriggio musicale offerto dall’Accademia B. Pasquini proporrà l’esibizione dei docenti e degli allievi della scuola. Un momento che segnerà la ripresa delle attività dell’associazione, che quest’anno propone molti corsi inediti e adatti a tutte le età. Non mancheranno occasioni di partecipazione da parte del pubblico che sarà coinvolto attivamente nella performance.

I locali del Centro Civico saranno trasfigurati dall’impatto visivo delle immagini della mostra fotografica “Fotosuonando. Obiettivi in musica” organizzata dalla Foto-graphers I&E Immagine ed Emozione.

E’ la seconda puntata, in una chiave originale, dell’esposizione del luglio scorso”Facebook Formello. Siamo tutti fotografi”. Il viaggio narrativo dell’esposizione prosegue lungo due assi tematiche, la musica e l’ambiente, in un cambio di orizzonte che da Formello si espande su nuove traiettorie territoriali.Un collage visivo stimolante di tanti momenti musicali sulla scia di quanto sostiene Guido Harari “fotografare è un atto dotato di una sua precisa musicalità”.

Un settore della mostra sarà invece dedicato all’ambiente, con diari fotografici che partendo da Formello toccheranno altre realtà come la Civiltà dell’Orto di Sacrofano e la drammatica situazione dell’Ilva di Taranto. Una grande tela per uno sguardo che presenta una brillante varietà di punti di vista combinata con originalità di taglio e di vedute.

In un’ottica di partecipazione, la mostra offrirà la possibilità di commentare le immagini con il sistema dei “post it”, come si fa su Facebook, da cui l’impianto ideativo dell’evento. Inoltre, per offrire a tutti la possibilità di partecipare come autori, sarà proposto il “PhotoCrossing”: in una bacheca si potranno lasciare i propri scatti in attesa di nuovi proprietari che possano goderne. Cinquanta gli autori che hanno confermato la propria partecipazione, per un insieme di circa trecento fotografie esposte.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome