Home ATTUALITÀ Il portacenere Potëmkin di via Flaminia

Il portacenere Potëmkin di via Flaminia

corazzata.jpgSe non fosse che l’abbiamo visto saldamente posizionato ad un metro dall’ingresso di un’istituzione pubblica forse non gli avremmo dedicato tanta attenzione. E invece sta lì, come il busto della madre del megadirettore di Fantozzi che tutti i sottoposti dovevano salutare con inchino entrando in ufficio. Cos’è? E’ cicca cicca boom, il portacenere “intelligente” del XX Municipio.

Nelle ultime ore infatti un esemplare di “cicca cicca boom, il portacenere intelligente” ha fatto la sua comparsa dinanzi l’ingresso della sede del municipio, in via Flaminia 872. Si tratta di un totem di cartone e di metallo: un parallelepipedo ad altezza d’uomo a metà del quale c’è un largo e sabbioso portacenere sopra il quale trovano posto diverse tasche trasparenti pronte ad ospitare, non certo gratuitamente, centinaia di volantini pubblicitari.

Ma perché intelligente? Ora lo capirete

CLICCA x INGRANDIREPer affittare una delle tasche dove esporre la pubblicità occorre ovviamente pagare. Quanto? Sessanta euro al mese. A chi? All’installatore della geniale invenzione ovviamente. Che però per fare il suo business utilizza a titolo gratuito lo spazio pubblico di una pubblica istituzione. Intelligente, no?

Ed in questo caso la pubblica istituzione lo sponsorizza pure, facendo scrivere il suo nome a titoli cubitali sotto la marea di cicche. Risultato finale? Un oggetto kitsch, ma così kitsch che avrebbe fatto la sua bella figura anche all’ingresso dell’azienda in cui lavorava il ragionier Ugo Fantozzi.

La pubblicità è in, la stampa out

E tutto questo accade mentre alla libera informazione è stato dato il benservito ma non il bentornato. Dopo l’ingiustificata e plateale messa al bando dei free-press dalla sede del XX Municipio, avvenuta a metà gennaio 2012, la libera stampa è stata poi risdoganata dal Consiglio Municipale che nella seduta del 21 maggio, con la risoluzione 19/2012,  ha deciso che i free-press potevano nuovamente essere esposti nell’atrio della sede. Sarebbe bastato comprare una apposita rastrelliera.

Ma dal 21 Maggio ad oggi la rastrelliera non è stata ancora acquistata. In compenso però impiegati e frequentatori ora hanno cicca cicca boom dove, fra una sigaretta e l’altra, possono informarsi sulle offerte del giorno. E’ informazione pure questa, o no?

Il portacenere Potëmkin

Ma attenzione, pronunciatelo bene, con due C. Altrimenti, a parità di suono, potrebbe evocare il Cica Cica Boom, un locale romano per cuori solitari in cerca di compagnia (Le nostre ragazze sono bellissime e molto sensuali, si legge sul suo sito) e potrebbe evocare nuovamente Fantozzi.
Perché è proprio in questo locale che venne girato un episodio de “il secondo tragico Fantozzi” quello in cui il prode, in compagnia del ragionier Filini e del geometra Calboni, tenta di catturare le grazie di attempate entraineuses .

Che c’entra? Lo spieghiamo subito: alla stesso film appartiene anche l’episodio della corazzata Potëmkin. Chi non ricorda la sintetica tragica ed efficacissima definizione data dall’Ugo nazionale all’impossibile pellicola? Ne siamo certi, Fantozzi l’avrebbe affibbiata anche al cicca cicca boom, quello con due C.

Claudio Cafasso

riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. e c’è pure un pacchiano errore grammaticale: c’è scritto ” presenta” ma i soggetti sono due e quindi dovevano scrivere “presentano” !!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome