Home ATTUALITÀ Cantiani, Sciarretti (PdL): guasto al treno Roma-Cesano, la sinistra a caccia di...

Cantiani, Sciarretti (PdL): guasto al treno Roma-Cesano, la sinistra a caccia di visibilità

Con chiaro riferimento alle dichiarazioni di Daniele Torquati e Dario Nanni, il primo capogruppo PD del XX Municipio ed il secondo consigliere PD capitolino, in merito all’episodio del treno fermatosi fra le stazioni La Giustiniana e La Storta con i viaggiatori che hanno proseguito a piedi per circa tre km, il presidente della commissione Mobilità di Roma Capitale, Roberto Cantiani, e il consigliere del XX Municipio, Luciano Sciarretti, dichiarano: “la sinistra è sempre a caccia di visibilità”.

“la sinistra dimentica infatti – sostengono Cantiani e Sciarretti – che la linea ferroviaria che collega Roma con Cesano è gestita da Trenitalia. Se la sinistra avesse un minimo di onestà intellettuale, potrebbe evitare di tirare in ballo il sindaco Alemanno in qualunque contesto e con qualunque pretesto e rivolgere altrove i propri peana di critica. Magari, il PD potrebbe chiedere lumi all’ex amministrazione regionale di centrosinistra, le cui decisioni non hanno prodotto risultati positivi in questo comparto del trasporto pubblico.”

“Come peraltro già avvenuto per la vicenda della grata presso la stazione Ostiense che vincola i viaggiatori di Ntv ad allungare il proprio percorso, chiederemo a Trenitalia – concludono i due esponenti del PdL – una spiegazione del disservizio registrato ieri e quali interventi operare allo scopo di evitare il ripetersi di simili problematiche”.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Cantiani dimentica che i treni regionali sono “gestiti” da Trenitalia, ma attraverso un contratto di servizio con la regione. In attesa che nel 2014 le regioni possano affidare il servizio in regime di concorrenza, e non di monopolio, è la regione che decide quante carrozze, quanti convogli al giorno… Ecco perchè quella linea, o quella che passa per il Tirreno sono assolutamente inadeguate e i pendolari sono trattati come bestie. Non ci sono di fatto controllori, il servizio è pessimo ma “gratuito” perchè nessuno controlla. Le responsabilità sono di trenitalia, pessimo gestore, e della regione, pessimo interlocutore.

  2. Caro maurizio, mi sembra che dici le stesse cose che dice cantiani. Cosa c’entra il sindaco alemanno? Questa linea con tutte le case che sono state fatte e’ rimasta quella progettata nel 2000 per il giubileo. dobbiamo intervenire sulla regione e sulle ferrovie. I nostri amministratori dovrebbero vedere il problema portare soluzioni e non attaccare a testa basta alemanno solo per partito preso… La fr3 deve diventare linea metropolitana di superficie..

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome