Home ARTE E CULTURA Con tutto Shakespeare al via la stagione del Globe Theatre

Con tutto Shakespeare al via la stagione del Globe Theatre

globe1.jpgParte il 27 giugno la nuova stagione del Globe Theatre, la splendida struttura elisabettiana, situata nel cuore di Villa Borghese, che ospita esclusivamente spettacoli partoriti dal genio del bardo di Stratford-upon-Avon. Tre commedie, una tragedia e una rappresentazione dedicata ai comici nelle opere di Shakespeare costituiscono l’invitante programma della decima edizione, che vedrà sul palco, tra gli altri, Giorgio Albertazzi, Ugo Pagliai e la straordinaria Melania Giglio. Vediamo insieme quali sono gli spettacoli in cartellone.

La stagione inizia con “Fool. I Comici in Shakespeare”, uno spettacolo di teatro comico e musicale scritto da Masolino d’Amico a partire da alcune scene di “Sogno di una Notte di Mezza Estate”, “Come Vi Piace”, “Molto Rumore per Nulla”, “La Bisbetica Domata” e “Due Gentiluomini di Verona”.
In un’atmosfera di avanspettacolo, cinque attori, nei panni di altrettanti “fools”, evocheranno donzelle innamorate, impetuosi giovani, re, regine e dame di corte. Questo carosello di personaggi, in programma dal 27 giugno all’1 luglio e dal 27 agosto al 2 settembre, regalerà agli spettatori canti, balli ed acrobazie.

Si prosegue con “Sogno di una Notte di Mezza Estate”, la favolosa commedia in cinque atti che torna per il sesto anno consecutivo, il grande classico del repertorio di Shakespeare che al Silvano Toti Globe Theatre ha collezionato quasi cinquantamila spettatori nelle 61 repliche andate in scena fra il 2007 e il 2011. Grazie alla traduzione di Simona Traversetti e con la regia di Riccardo Cavallo, “A Midsummer Night’s Dream” propone il ritratto di un mondo folle, dove la follia è rappresentata dall’amore, ed offre al pubblico una riflessione sul senso effimero della felicità. La notte di mezza estate è, infatti, una notte magica, onirica, irripetibile, una notte nella quale si incontrano e si contrappongono il mondo della realtà, il mondo della realtà teatrale e il mondo della fantasia.

Sul palco, dal 4 al 15 luglio, ritroveremo un cast di livello assai elevato: insieme agli strepitosi Gerolamo Alchieri e Fabio Grossi, ci saranno la bravissima Claudia Balboni, gli esilaranti Roberto Della Casa , Marco Simeoli e Nicola D’Eramo, nonchè la splendida Valentina Marziali.

La terza rappresentazione in cartellone è “Falstaff e le Allegre Comari di Windsor”, un’altra commedia in cinque atti nella quale Ugo Pagliai vestirà i panni dell’esuberante ed intraprendente Sir John Falstaff, il protagonista squattrinato ed impegnato, con l’intento di spillar loro del denaro, nel corteggiamento di due ricche signore. “The Merry Wives of Windsor” restituisce le atmosfere ed il linguaggio della provincia inglese dell’epoca, ricordando altresì gli inganni, le beffe e le seduzioni tipiche dell’opera di Boccaccio. La sua disonestà costerà cara a Falstaff? Lo scopriremo o lo riscopriremo dal 19 luglio al 5 agosto.

Dopo il grande successo ottenuto lo scorso anno con “La Tempesta”, il grande Giorgio Albertazzi torna sul palco del Globe Theatre per interpretare uno dei ruoli più importanti, conosciuti ed incisivi dell’intera produzione shakespeariana, ossia “Giulio Cesare”.

In una Roma tetra, scossa da temporali furiosi ed illuminata da lampi improvvisi o da deboli fiaccole, si muovono i congiurati, uomini indecifrabili ai quali il potere e la brama di ottenerne di più hanno tolto ogni parvenza di umanità, cancellando dalle loro anime le passioni ed emozioni. “The Life and Death of Julius Caesar”, in scena dal 9 al 26 agosto, regalerà anche l’attesissima performance della straordinaria Melania Giglio, l’attrice torinese che ricoprirà il duplice ruolo di Portia (la moglie di Bruto) e del Destino.

Inoltre, la stessa Melania Giglio, splendido Ariel ne “La Tempesta” e portentosa Margherita nel “Riccardo III” della stagione 2011, sarà protagonista anche dello spettacolo conclusivo, la commedia in cinque atti “Come Vi Piace”, e vestirà i panni di Rosalinda, una donna in fuga da intrighi e rancori che si rifugia nel mondo dell’immaginazione e dell’amore. Sul palco, a partire dal 7 settembre, ci saranno anche Pia Lanciotti e Daniele Pecci, oltre ad una nostra vecchia conoscenza, ossia Gigi Palla, che interpreterà il ruolo di Paragone il matto.

Quattro dei cinque spettacoli in programma si avvarranno del disegno luci di Umile Vainieri, il grande professionista del teatro che con il suo talento è in grado di creare atmosfere assai suggestive ed evocative. La direzione artistica del Globe Theatre è sempre nelle mani di Gigi Proietti, al quale, grazie al successivo impegno dell’amministrazione capitolina e della Fondazione Silvano Toti, si deve nel 2003 l’intuizione della nascita di questa splendida struttura dedicata alle opere del bardo.

Giovanni Berti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome