Home AMBIENTE Sinistra Ecologia e Libertà XX Municipio: no alla discarica a Pian dell’Olmo

Sinistra Ecologia e Libertà XX Municipio: no alla discarica a Pian dell’Olmo

Sinistra Ecologia e Libertà del Municipio XX conferma la sua totale contrarietà alla localizzazione della discarica di Roma a Pian dell’Olmo e partecipa al movimento che vede coinvolte le istituzioni locali, i sindacati, i comitati, le associazioni ambientaliste e tante cittadine e cittadini”  Lo dichiara in una nota Michela Ottavi, coordinatrice Sel Municipio XX, sottolineando che “già a Novembre 2011 Alessandro Pica – consigliere Sel dello stesso Municipio – ha presentato un ordine del giorno per chiedere una verifica dei costi dell’impianto non solo finanziari ma soprattutto sociali,economici e ambientali.”

“Preoccupa l’impatto che la discarica avrebbe sulle attività produttive ( estrattive, agricole, edili…): elevato è il rischio che il contagio del percolato rovini non solo il sito stesso ma anche i terreni e le falde vicine. Le preoccupazioni e la contrarietà aumentano, inoltre, per la mancata osservanza da parte della Regione Lazio e del Comune di Roma delle regole europee sul trattamento dei rifiuti.”

“Ricordiamo – continua Michela Ottavi – che un mese or sono Pecoraro ha dichiarato il sito non idoneo : stiamo, allora, cancellando il parere negativo dell’Autorità di bacino del Tevere, l’elevato rischio idrogeologico, la distanza irrisoria dal centro abitato e da una scuola, i vincoli paesaggistici e archeologici, i problemi legati a infrastrutture e viabilità? Sinistra Ecologia e Libertà, data l’assurdità ambientale, sociale e normativa della scelta di questo sito come discarica sostitutiva di Malagrotta, dice no all’impianto di Pian dell’Olmo e sostiene la decisione di ricorso al Tar.”

“L’obiettivo per le Istituzioni e i cittadini – conclude – è un serio e deciso investimento per le politiche di riduzione, riciclo, riuso dei rifiuti : un investimento importante anche in termini di lavoro nuovo creato e un incentivo allo sviluppo sociale, economico, sostenibile per questa e le future generazioni.”

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome