Home ATTUALITÀ Furti e rapine, notte movimentata a Grottarossa

Furti e rapine, notte movimentata a Grottarossa

polizia.jpgNotte movimentata a Grottarossa. Hanno avuto un bel da fare gli agenti del Commissariato Flaminio di Piazza Azzarita, diretto dalla dott.ssa Angela Cannavale, che nel corso dei servizi di controllo del territorio questa notte hanno arrestato ben 6 persone, alcuni per furto ed altri per rapina. I primi a finire in manette sono stati tre uomini di nazionalità georgiana sorpresi a forzare la serratura di un appartamento in via di Grottarossa.

Alcuni condomini hanno segnalato al 113 la presenza di persone sospette all’interno di una palazzina. Subito intervenuti, i poliziotti hanno cominciato a controllare i piani dell’edificio e, giunti in prossimità del quarto piano, hanno sentito alcuni rumori: muniti del “kit” completo da scasso, tre uomini stavano cercando di introdursi all’interno di un appartamento, in quel momento disabitato.

Tutti di nazionalità georgiana, K.I. e T.G., entrambi 26enni, e M.G, di 46 anni, sono stati arrestati per il reato di furto aggravato. Da un controllo effettuato nella banca dati interforze, il primo di loro è risultato essere stato già denunciato per “possesso ingiustificato di chiavi alterate e di grimaldelli”.

E veniamo al Sant’Andrea dove due romani sono stati notati dal personale addetto alla sicurezza all’interno dell’ospedale mentre, muniti di un arnese da scasso di grandi dimensioni, stavano cercando di aprire un distributore automatico di bevande. Gli addetti hanno avvisato il 113 e gli agenti hanno bloccato i due ancora impegnati nel tentativo di scasso. Condotti presso il Commissariato Flaminio, B.M., di 45 anni e A.M., di 40, entrambi con numerosi precedenti analoghi, sono stati al termine arrestati per tentato furto aggravato.

L’ultimo arrestato dovrà invece rispondere di rapina impropria. Dopo essersi impossessato di alcune bottiglie di alcolici all’interno di un supermercato che si affaccia su Via Cassia, ha aggredito e malmenato il cassiere che ha cercato di fermarlo. Grazie alla descrizione dell’uomo fornita dalla sala operativa, due pattuglie delle Volanti e del Commissariato Flaminio lo hanno riconosciuto mentre tentava di nascondersi tra due autovetture, anche grazie alla sua camicia dai colori sgargianti. Anche per D.A., moldavo di 29 anni, con precedenti per porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere, sono pertanto scattate le manette.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome