Home ARTE E CULTURA Cassia – Al via la terza edizione del Festival Intrnazionale del Cinema...

Cassia – Al via la terza edizione del Festival Intrnazionale del Cinema Patologico

Giovedì 5 aprile si è svolta a Roma, presso il Teatro Patologico, in via Cassia 472, la conferenza stampa di presentazione della 3°edizione del Festival Internazionale del Cinema Patologico, che si terrà presso la stessa struttura dall’11 al 15 aprile 2012. L’iniziativa scaturisce dal costante e appassionato impegno profuso da alcuni anni a questa parte dall’attore Dario D’Ambrosi – che del festival è sia direttore artistico che produttore – assieme all’Associazione Teatro Patologico O.n.l.u.s., da sempre in prima fila nella ricerca teatrale delle tematiche relative al disagio mentale.

Il festival presenta all’interno del proprio cartellone opere non necessariamente legate al tema della disabilità psichica ma che spaziano tra gli argomenti più disparati. Saranno presenti in gara 12 cortometraggi e 4 lungometraggi finalisti, opportunamente selezionati dalla direzione artistica, al termine dei quali una giuria esprimerà il suo parere premiando il Miglior film, la Migliore regìa, il Miglior attore protagonista e la Migliore attrice protagonista.

Ed è proprio la giuria l’elemento assolutamente innovativo di questa rassegna, in quanto essa si distingue per il fatto di essere interamente formata da ragazzi con disabilità psichiche e presieduta dall’attore diversamente abile Stefano Nicolò Amati.

pato3.jpg

Scopo del festival è quello di creare un meccanismo di sinergia tra il mondo del cinema e quegli ambienti in cui si lavora sul disagio mentale e sociale, offrendo la possibilità a persone con disabilità di partecipare in modo attivo e divenire protagoniste svolgendo un ruolo di primaria importanza all’interno di un evento culturale.

pato4.jpg

Alla conferenza stampa di presentazione erano presenti lo stesso D’Ambrosi – cui ha spettato il compito di fare gli onori di casa – l’Onorevole Ignazio Marino, senatore del PD e presidente della Commissione parlamentare d’inchiesta sull’efficacia e l’efficienza del Servizio Sanitario Nazionale, il Dott. Giovanni Sansone, direttore responsabile dell’interessantissimo progetto denominato “SuperAbile” – un sistema di call-center in uso presso l’ INAIL caratterizzato dal fatto che a rispondere alle domande di quei cittadini alle prese con problemi di invalidità varie legate al mondo lavoro sono persone a loro volta disabili mentali e che, proprio per questo, più portate a immedesimarsi nei problemi quotidiani di quanti si rivolgono a loro – la Dott.sa Luce Tommasi, telegiornalista di RaiNews, e il Dott. Fabio Lucidi, professore ordinario di Psicologia all’Università di Roma La Sapienza.

 pato1.jpg

La conferenza stampa è stata preceduta dalla trasmissione di un breve filmato di presentazione del festival con estratti dalle varie opere in concorso, dopodichè è stata data la parola agli ospiti.

Di particolare interesse è stato l’ intervento di Ignazio Marino, che ha parlato del decreto – approvato in parlamento – col quale si stabilisce la chiusura, entro il 31 marzo 2013, di tutti gli OPG (Ospedali Psichiatrici Giudiziari) presenti sul territorio italiano (ve ne sono sei, dislocati in diverse Regioni, per un totale di circa 1.400 persone ricoverate). Sono queste strutture dove i pazienti – disabili psichici internati per aver commesso uno o più reati in un passato ormai lontano e ritenuti oggi non più socialmente pericolosi – vivono ancora, nonostante in Italia sia in vigore – dal 1978 ! – la legge Basaglia sulla chiusura dei manicomi, in condizioni decisamente lesive dei diritti e della dignità umani e che pertanto verranno trasferiti presso centri di diagnosi e cura più consoni al rispetto della persona.

pato2.jpg

E’ stata poi la volta di Giovanni Sansone che, oltre ad illustrare il sistema sopracitato cui lui stesso sovrintende, ha parlato brevemente delle sue visite ai dipartimenti di salute mentale presenti in Ucraina e Bielorussia (sottolineando inoltre come lì le condizioni di degenza dei pazienti siano infinitamente migliori rispetto all’Italia), prima che il microfono passasse nelle mani di Fabio Lucidi, che ha espresso il suo pensiero riguardo le terapie sulla psiche, e Luce Tommasi, che si è spinta ad ipotizzare la possibile realizzazione di seminari dedicati ai disabili psichici anche all’interno della RAI.

Infine è stata la volta di D’Ambrosi, il quale ha parlato della sua esperienza con i ragazzi diversamente abili della compagnia teatrale “La Magia del Teatro” – dalla quale provengono peraltro i venti giurati del festival – che l’ha portato a dirigere una rappresentazione de la “Medea” di Euripide sul palco nientemeno che del prestigiosissimo Teatro Cafè La Mama di New York.

L’attore milanese ha quindi terminato il proprio intervento ringraziando lo staff per aver permesso la realizzazione del festival, Rai Cinema per il patrocinio offerto all’iniziativa e il Presidente Napolitano per gli auguri comunicatigli telefonicamente, dando infine l’appuntamento per la serata d’apertura del festival, mercoledì 11 aprile.

Valerio Di Marco

3° FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CINEMA PATOLOGICO
11-15 aprile 2012, Teatro Patologico di Roma (Via Cassia, 472)
Ingresso: 10 euro a serata

Segreteria organizzativa:
Teatro Patologico – Via Cassia, 472 – 00189 Roma
Tel. 06 – 33434087
e-mail: teatropatologico@gmail.com

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome