Home AMBIENTE Fleming, no alla cementificazione in via Città di Castello

Fleming, no alla cementificazione in via Città di Castello

parcofleming.jpgUna settantina di residenti di Collina Fleming si sono riuniti nella mattina di sabato 10 marzo in Via Città di Castello per manifestare contro l’avvenuta recinzione dell’unica area verde dell’intero quartiere. Una recinzione che pare propedeutica all’avvio del progetto che prevede la costruzione di quattro palazzine, un teatro ed un parcheggio per circa 39mila cubi di cemento.

Organizzata dal Comitato Cittadino per il XX Municipio, la manifestazione si poneva l’obiettivo, stando alle parole degli esponenti del Comitato, “di difendere l’ultimo spazio disponibile, che il Piano Regolatore aveva destinato a verde pubblico, per assicurare almeno in minima parte agli oltre 18mila abitanti gli standard di verde pubblico stabiliti dalla legge.”

“La realizzazione del progetto – sostiene il Comitato – arrecherebbe un danno incalcolabile all’ambiente con il peggioramento del traffico, dello smog e della vivibilità nel nostro quartiere. Tutti saremmo vittime di queste manovre, in particolar modo bambini e anziani che non troverebbero spazi vitali per i giochi e la socializzazione.”

Ed per questo che il Comitato ha presentato ricorso al TAR Lazio con il contributo economico di tantissimi abitanti di Collina Fleming che, seppur non hanno preso parte in massa alla manifestazione di oggi, paiono essere solidali con le istanze rappresentate dal Comitato.

Tutte le tappe della vicenda nei nostri precedenti articoli: clicca qui 

 

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. ATTENZIONE

    La stessa cosa rischia di accadere, in modo molto più grave, su Via Flaminia, in zona vincolata. Il sospetto, di fronte a tali assurdità, che vi sia un rapporto illecito tra alcuni costruttori ed il Sindaco è inevitabile: non si spiega altrimenti un atteggiamento così anomalo in spregio della volontà e della utilità collettiva.

    Meditiamoci tutti.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome