Home ATTUALITÀ Big match Alemanno Protezione Civile, secondo round

Big match Alemanno Protezione Civile, secondo round

Continua il duro scontro fra il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e Franco Gabrielli, capo della Protezione Civile nazionale. E non mancano i colpi sotto la cintura. Alemanno accusa la Protezione Civile di essere solo “un passa-carte” e Gabrielli “di fuggire dal confronto pubblico”. Secca la replica dagli schermi televisivi: “Alemanno mistifica i fatti”.

“Oggi avrei dovuto partecipare alla trasmissione In Mezzora, in onda alle 14.30 su Rai3, confrontandomi con il Capo della Protezione Civile Nazionale, Franco Gabrielli” scrive Alemanno sul suo blog personale spiegando che Gabrielli, invitato prima di lui da Lucia Annunziata, si sarebbe rifiutato di partecipare se il sindaco fosse stato presente.
“Stessa cosa – continua Alemanno – è avvenuta per la trasmissione In Onda di La7 dove l’invito fatto per stasera a me e Gabrielli è stato declinato da quest’ultimo per la mia presenza.”

E parte l’affondo. “Questo atteggiamento di fuga da un confronto pubblico da parte di un funzionario la dice lunga sul funzionamento della Protezione Civile in Italia”.

Poi, intervistato da SkyTg24, parte il colpo basso di Alemanno: “Oggi non esiste più una Protezione Civile, sono solo dei passacarte, passano notizie ai comuni, e le passano anche male”.

Basta cambiare canale ed arriva la replica di Gabrielli che da Lucia Annunziata, su Rai3, dichiara: “Alemanno mistifica la realtà.”

“Con le polemiche – ha sostenuto Gabrielli – si mistifica la realtà e si distrugge un sistema previsionale. Giovedì scorso ho convocato un comitato operativo nazionale della Protezione civile sull’emergenza maltempo in arrivo, cui erano presenti anche Comune di Roma, Provincia e Regione Lazio: io ho chiesto a tutti i partecipanti se c’erano criticità e se c’era bisogno del concorso del sistema nazionale e nessuno ha formulato richieste.”

Maggiori spiegazioni sull’accaduto fin da questo mattino erano già state affidate ad una nota del Dipartimento della Protezione civile nella quale si legge che nella Commissione di inchiesta invocata dal sindaco Alemanno “verranno prodotte tutte le registrazioni del Comitato Operativo che si e’ svolto nella serata di giovedi’ 2 febbraio al quale ha partecipato lo stesso sindaco. Dalle registrazioni traspare chiaramente come il sindaco avesse pienamente compreso la situazione previsionale”. Da qui l’accusa di “mistificare” la realtà.

Tutto questo accade dopo il primo round di ieri (leggi qui) e mentre l’emergenza non cessa, le previsioni meteorologiche non cambiano, le strade continuano ad essere impraticabili, domani scuole, uffici pubblici ed università chiuse, i supermercati con i banchi vuoti. Cui prodest? (red.)

 

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Le opinioni personali non possono smentire i fatti ed i fatti dicono quel che tutti hanno potuto sperimentare: il caos più totale.
    Dalle cronache di stamane si legge che il sindaco se la prende anche con il Ministro delgi Interni che «Anche lei è stata male informata». Come il vecchietto contromano in autostrada,,, “Un pazzo contromano? ma qui sono tutti contromano!!”

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome