Home ATTUALITÀ Formello: posticipato al 23 ottobre l’inizio della stagione del Teatro Comunale

Formello: posticipato al 23 ottobre l’inizio della stagione del Teatro Comunale

La nuova stagione del Teatro Comunale di Formello, contrariamente a quanto riferito in precedenza, prenderà il via alle ore 21 di domenica prossima, 23 ottobre, con agGREGazioni, lo spettacolo scritto, interpretato e musicato (insieme ad Attilio Di Giovanni) da Claudio “Greg” Gregori. Il rinvio di una settimana è imputabile all’improvvisa indisponibilità di uno dei musicisti, circostanza che ha determinato l’annullamento della rappresentazione del 16 ottobre.

agGREGazioni ha la sua matrice nel libro omonimo pubblicato dallo stesso Greg per l’editore Caratelli nel 2007 e, attraverso racconti brevi, poesie, parabole e riflessioni, il comico romano vi conduceva una scalcinata e spassosa inchiesta sulla natura meschina dell’animo umano.

Spiazzando tutti, Greg (fumatore accanito) accoglierà gli spettatori con il monologo Sul Danno del Tabacco di Cechov, per poi trasformarsi in un detective filoamericano che, in un’atmosfera da noir anni ‘40, porterà avanti le sue indagini tra viscide sagrestie e sordidi locali notturni, vestendo altresì i panni di un crooner piacione, di un barman, di un prete meschino e di tanti altri curiosissimi personaggi.

Questo spettacolo, questo cocktail frizzante e benefico, la cui regia è affidata a Mauro Mandolini, promette di divertire ed intrigare il pubblico grazie ai suoi ingredienti accuratamente miscelati: una parte di grottesco, due di cinismo, una spruzzata di salacità e due aggregati illustri, ossia Kafka e Cechov.

Insieme a Greg, sul palco ci sarà Attilio Di Giovanni, apprezzato musicista della trasmissione radiofonica Il Ruggito del Coniglio.

Parte, dunque (e finalmente) con la comicità surreale di Claudio “Greg” Gregori, artista eclettico dotato di ironia finissima, il nuovo cartellone del Teatro J.P. Velly, la cui direzione ha recentemente annunciato di aver dovuto “ridurre la programmazione alla sola giornata della domenica a  causa della mancanza di fondi, che la Regione Lazio non eroga da oramai due stagioni”

Giovanni Berti

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome