Home ATTUALITÀ Chissà cosa si prova a ballare: ne parla Ileana Argentin a Prima...

Chissà cosa si prova a ballare: ne parla Ileana Argentin a Prima Porta

Parlamentare PD, ex consigliere comunale a Roma con delega alle politiche dell’handicap, Ileana Argentin ha voluto scrivere un libro per ripercorrere, come in un diario, le proprie battaglie, le sconfitte ma soprattutto le vittorie sulla malattia che l’ha colpita da giovane e non l’ha più abbandonata. “Chissà cosa si prova a ballare. Gioie, passioni e battaglie di una vita con l’handicap”, questo è il titolo del libro che la stessa Argentin presenterà alle 18.30 di venerdì 30 settembre a Prima Porta, in via Inverigo 28.

Edito da Donzelli Editore e nelle librerie già da qualche mese, questo libro è emblematico fin dal titolo, un interrogativo che accompagna l’autrice da quando, giovanissima, un’amiotrofia spinale con gravi disabilità le segna la vita.

Il libro – come si legge nella sinossi sulle pagine del sito dell’editore – è un diario in cui Ileana Argentin si racconta: le piccole o grandi vicende del quotidiano sono un punto di partenza per incursioni semiserie nel suo vissuto, dai trascorsi adolescenziali, all’insegna di Che Guevara e degli U2, alla laurea conquistata con tenacia a dispetto dell’aggravarsi della malattia; dal primo impegno nell’associazionismo al salto nella politica, fino al ruolo di delegato nazionale del Pd per la disabilità; dalla battaglia per i disabili mentali all’ostinazione nel perseguire una vita “normale”; dalla conquista del vero amore e di una piena sessualità al forte desiderio di diventare madre.

Un percorso di emozioni e scoperte, passioni e lotte, delusioni e gioie, attraverso i tanti volti di una persona che non vuole rinunciare a niente e che svela ai lettori la sua pienezza di vita, in quanto donna, sorella, figlia, zia, militante politica, amica, amante, tifosa.
Un racconto fatto di frammenti e di storie, di favole e di sogni, attraverso le parole di chi crede fermamente nel valore civile della propria testimonianza.

Dalle pagine del suo diario Ileana Argentin ci restituisce, con la forza e il colore della sua scrittura, un messaggio netto: il primo handicap è la rinuncia a una vita “normale”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome