Home ATTUALITÀ Auditorium: concerto dedicato alla memoria dei giornalisti De Palo e Toni

Auditorium: concerto dedicato alla memoria dei giornalisti De Palo e Toni

Questa sera il concerto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, diretta dal Maestro Antonio Pappano, in programma all’Auditorium Parco della Musica, sarà dedicato alla memoria di Graziella De Palo e Italo Toni, i due giornalisti scomparsi in Libano il 2 settembre 1980.  L’iniziativa, curata dal delegato del Sindaco alla Memoria, Aldo Giovanni Ricci, e dall’Accademia di Santa Cecilia, presieduta da Bruno Cagli, rientra tra le attività che Roma Capitale ha promosso negli ultimi tre anni per ricordare la figura di Graziella e Italo.

Al concerto partecipano i familiari e gli amici dei due giornalisti scomparsi. Sarà presente il delegato del Sindaco alle Politiche per la Sicurezza, Giorgio Ciardi. Al pianoforte il Maestro Denis Matsuev eseguirà musiche di Giacomo Puccini (Preludio Sinfonico), Sergei Vasilievich Rachmaninoff (Concerto n° 2 per pianoforte) e Pëtr Il’ic Ciajkovskij (Sinfonia n° 6 “Patetica”) e lo spettacolo, che si svolgerà nella Sala Santa Cecilia con inizio alle ore 20.30, sarà trasmesso in live streaming gratuito su www.telecomitalia.com.

 E’ l’ultimo degli appuntamenti che il sindaco Gianni Alemanno ha voluto dedicare quest’anno ai due giornalisti nel 31° anniversario della loro scomparsa, dopo quelli che si sono svolti il 2 settembre scorso con la funzione religiosa nella Basilica dell’Ara Coeli e la piantumazione di un olivo, in segno di pace e riconciliazione, in prossimità dei viali a loro intitolati nel parco di Villa Gordiani.

In quella occasione il Sindaco ha chiesto con forza alla Croce Rossa Internazionale e all’Autorità palestinese affinché aiutino i familiari e le nostre autorità ad individuare dove sono stati sepolti Graziella e Italo. “Dobbiamo continuare a ricercare la verità sulla scomparsa di questi due giornalisti – ha detto il Sindaco – e tentare di recuperare le loro salme”. (fonte Irispress.it)

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome