Home ATTUALITÀ A spasso sul Treja… ma senza guardare i natanti

A spasso sul Treja… ma senza guardare i natanti

E’ andata in scena sulle acque del fiume Treja l’undicesima edizione della Treja cup, manifestazione un po’ pazza – ma neanche poi tanto – nata per omaggiare la natura, oltre che per “fare” sport. “Meglio – come ha sottolineato poco prima della partenza il sindaco di Civita Castellana Gianluca Angelelli (ottavo al traguardo, è il primo a dx nella foto) – per creare attenzione sul nostro territorio, cercando di far riflettere sui problemi di una natura spesso dimenticata. E, ovviamente, per richiamare l’attenzione”.

I concorrenti – una ventina – hanno percorso quasi quattro chilometri del corso d’acqua a “cavallo” di improbabili natanti: camere d’aria di pneumatici (non pensate a quelli d’un motorino, immaginate quelle d’un trattore molto grande, ndr), una simil-vettura dei Flinstone fatta di spugna e cassette di plastica, un non meglio precisato “battello” (si fa per dire) ove campeggiava la vela “Pirates of Treja”.

Più che una gara, un appuntamento “romanticamente” dedicato al fiume. Chi ha vinto, lo ha fatto percorrendo il tratto in 55 minuti. Già…ma chi ha vinto? Il Treja!

MoreMassi

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome