Home AMBIENTE Movimento per Formello: la questione antenne telefoniche

Movimento per Formello: la questione antenne telefoniche

L’Assessore all’ambiente del Comune di Formello, Andrea De Angelis, ha ricevuto l’associazione Movimento per Formello per chiarire la situazione in merito alle preoccupazioni dei cittadini relative al posizionamento di un’antenna per la telefonia mobile nell’area del centro sportivo P.M. Garofoli. “L’Assessore – comunica l’Associazione con una nota – ha affermato che fino ad oggi il criterio per il posizionamento delle antenne è stato quello di localizzarle intorno all’area abitata del nostro Comune.”

Attualmente esistono 5 antenne, più una nel Comune di Roma ai confini con il territorio di Formello, e più specificatamente: a nord nell’area di V. di Magliano dove la Telecom ha un piccolo appezzamento di terreno, a sud in zona industriale su un edificio privato e sul depuratore, ad ovest a Le Rughe e ad est prima alle pendici di Monte Aguzzo (ora spostata, a causa di un contenzioso con il Parco di Veio, nel centro sportivo).

“Per fare ulteriore chiarezza – spiega l’Associazione – l’assessore De Angelis ha affermato che la legge ‘impone’ la copertura del territorio con il segnale dei cellulari considerandolo un servizio di pubblica utilità al pari dell’acqua. L’Assessore ha inoltre mostrato i dati dell’Agenzia regionale per l’ambiente dai quali risulta che le emissioni dell’antenna sul campo Garofoli sono molto al di sotto dei limiti consentiti.”

Il problema comunque persiste ed il Comune di Formello, tra l’altro, continua a ricevere richieste da parte delle compagnie di telefonia mobile per il posizionamento di altre antenne.
“Dato per scontato quindi che di antenne c’è bisogno e che, legge alla mano, non ci si può opporre al loro posizionamento, abbiamo chiesto – riferisce la nota dell’Associazione – cosa l’amministrazione sta facendo e quali intenzioni ha per tenere sotto controllo la situazione e per coniugare la salute alla necessità di avere copertura. La risposta dell’assessore è stata che per le antenne al centro sportivo si insisterà per riportarle all’interno del Parco di Veio e nel frattempo le emissioni saranno monitorate elettronicamente h24; è stata inoltre redatta una bozza per realizzare un ‘piano antenne’ che verrà valutata in commissione ambiente che potrà recepire eventuali osservazioni dei cittadini”.

“Dal canto nostro – conclude l’Associazione – terremo informata la cittadinanza sugli sviluppi della situazione e la aggiorneremo su quando verrà convocata la commissione. Il Movimento per Formello farà la sua parte essendo un’associazione di difesa civica che crede nell’ambientalismo responsabile: parteciperemo all’analisi del piano, alla sua discussione, faremo le nostre osservazioni e aiuteremo qualsiasi cittadino desideri farlo a proporre le sue.”

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. L’amministrazione doveva pensarci PRIMA e non DOPO le proteste dei cittadini e delle associazioni. Sono comunque sicuro che tanto, alla fine, l’antenna rimarrà dov’è!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome