Home ATTUALITÀ Roma – Sei candeline per la Casa del Jazz: a spegnerle Danilo...

Roma – Sei candeline per la Casa del Jazz: a spegnerle Danilo Rea e Lino Patruno

Si festeggia domani, domenica 17 aprile, il sesto compleanno della Casa del Jazz di Roma, in viale di Porta Ardeatina 55. Una festa vera e propria con concerti e brunch con degustazioni gratuite, che permetterà agli spettatori di apprezzare e godere in pieno la bellezza della Casa e del suo parco. Due i concerti in programma con ingresso gratuito: Danilo Rea e Lino Patruno.

Ne dà informazione il sito del Campidoglio spiegando che alle 12 il primo appuntamento è con Danilo Rea Trio. Insieme al pianista suonano Stefano Pagni al contrabbasso e Alessandro Paternesi alla batteria.
Danilo Rea, recente vincitore del Top Jazz come miglior pianista del 2010, è stato definito da Thomas Conrad, critico della rivista American Jazztimes, uno dei pianisti più talentuosi a livello internazionale.

La sua carriera vanta collaborazioni illustri in Europa con jazzisti americani come Chet Baker, Lee Konitz, Steve Grossman, Michael Brecker, Billy Cobham, Gato Barbieri, Joe Lovano, Kenny Wheeler, John Scofield.

Alle 15 concerto all’insegna del jazz tradizionale con Lino Patruno Jazz Show. Per questa occasione Patruno, che si esibisce alla chitarra e al banjo, ha allestito una superband con: Michael Supnick (cornetta e voce) Carlo Ficini (trombone) Gianni Sanjust (clarinetto), Giorgio Cuscito (sax tenore), Adriano Urso (pianoforte), Guido Giacomini (contrabbasso), Riccardo Colasante (batteria), Elena Paoletti (voce).

Le esperienze di Lino Patruno, oltre che nel campo della musica jazz, come strumentista, direttore, organizzatore, vanno dal cinema al cabaret, dal teatro alla Tv. Nel Dicembre del 2001 ha poi ricevuto l’investitura di Accademico della Musica conferitogli dall’Accademia Europea per le Relazioni Economiche e Culturali.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=GgnA7EXYBbk&autoplay=0 470 385]

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome