Home ATTUALITÀ A.A.A. A Pasqua cerchiamo… un posto così!

A.A.A. A Pasqua cerchiamo… un posto così!

A.AColomba al Cioccolato.A. cercasi locale al di fuori del comune, capace di strabiliare la clientela, offrire savoir faire, affidabilità e cortesia. Eleganza e gusto, raffinatezza e galanteria. Buona educazione e romanità. In grado di creare grazie al suo staff prelibatezze ricercate, tipo la pastiera classica o la colomba tradizionale e al cioccolato. In grado altresì di cucinare la pizza al formaggio “a modo”, facendola lievitare al fine di mantenerla soffice e fragrante.

[GALLERY=1407]

Unica nel realizzare il casatiello, fatto seguendo rigorosamente la tradizione napoletana. Raffinata nella creazione della torta a nido pasquale, realizzata a seconda delle esigenze e delle voglie con zabaione e cioccolata, gianduia, tartufata, crema al burro. Ineguagliabile per le uova artigianali decorate a mano e per quelle confezionate con sorpresa del cliente.

A.A.A. trovato! E’ il Caffè Fleming.

Caffè Fleming

il Caffè Fleming è in via Flaminia Vecchia 677.

Ricetta del Casatiello

Preparazione
Stemperate il lievito in una grande ciotola con 3 dl di acqua tiepida. Unite il sale e lo zucchero e, a poco a poco, circa 450 g di farina.
Iniziate a mescolare con una forchetta e, quando l’impasto diventa più consistente, continuate con le mani.
Trasferite la pasta su un piano di lavoro infarinato e impastate con le mani per qualche minuto, fino a ottenere un composto liscio ed elastico. Rimettete la pasta nella ciotola, distribuite sulla superficie lo strutto (o il burro a dadini), cospargete con un po’ di farina e chiudete tutto in un grosso sacchetto di plastica.
Fate lievitare per 2 ore e impastate nuovamente per incorporare lo strutto oppure il burro. Stendete la pasta sul piano infarinato e ricavate un grande rettangolo.
Tenetene una piccola quantità da parte per la decorazione. Distribuite sulla pasta il salame e la provola tagliati a quadrettini e cospargete col pepe e col formaggio grattugiato.
Arrotolate la pasta e chiudete formando una ciambella.
Mettete la ciambella in una teglia ricoperta di carta da forno e con il coperchio.
Lasciate lievitare per un’ora. Affondate le 4 uova lavate nella pasta, chiudete con qualche nastro di pasta e mettete nel forno freddo.
Accendete a 240° e lasciate cuocere finché il casatiello sarà ben dorato. Abbassate la temperatura a 170° e proseguite la cottura ancora per mezz’ora. Servite a temperatura ambiente.

Ricetta della pastiera napoletana

Come si prepara la pasta frolla:
lavorare tutti gli ingredienti fino a renderli una pasta uniforme e compatta, lasciar quindi riposare in frigorifero per 2 ore circa.
Come si prepara la pastiera.
In un tegame sufficientemente capace, cuocere a fuoco lento, il grano nel latte per circa una trentina di minuti e lasciarlo raffreddare completamente. Intanto dividete i tuorli dagli albumi, questi ultimi montateli a neve.
I tuorli devono essere montati con la metà dello zucchero, quindi il restante zucchero va aggiunto alla ricotta ed amalgamato ad essa. A questo punto unire i 4 preparati in un recipiente adatto alla bisogna ed aggiungete il cedro, la vanillina e l’acqua di millefiori, rimescolate in modo da ottenere una amalgama cremosa.
Stendere la pasta frolla in modo da ottenere una sfoglia sottile qb. e riporla in una teglia alta almeno 5 cm, precedentemente imburrata ed infarinata. Con la restante pasta fate delle striscioline.
Versare la crema ottenuta in precedenza nella teglia rivestita di pastafrolla e guarnite con le striscioline in modo da ottenere una figura a losanghe. Cottura: infornare a 180° e cuocere per circa 1 ora e mezza, quindi lasciarla raffreddare. Lasciatela riposare per 1 giorno (o meglio fino a quando non trovate la rugiada), e non dimenticate di non toglierla mai dalla teglia in cui l’avete cotta.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome