Home ATTUALITÀ Torquati (PD): Aula semi deserta e lavori bloccati, questa la situazione nel...

Torquati (PD): Aula semi deserta e lavori bloccati, questa la situazione nel XX Municipio

A seguito della seduta odierna di Consiglio andata a vuoto (leggi qui) si leva la voce critica dell’opposizione. Daniele Torquati, capogruppo PD del XX Municipio così sintetizza l’accaduto: “Esito della seduta consiliare odierna: Aula semi-deserta e lavori bloccati. Ormai la frattura all’interno del Pdl che governa il XX Municipio è sotto gli occhi di tutti. Il Presidente Giacomini, temendo evidentemente di non riuscire più a mantenere il controllo dei lavori dell’Aula, deve forse aver suggerito ai consiglieri della sua maggioranza di prendersi un giorno di vacanza, mentre gli Assessori neanche si sono degnati di venire in Consiglio”.

 “A dire il vero – ironizza Torquati – qualche consigliere Pdl ha sì avuto il coraggio di presentarsi in Aula, solo però per assicurarsi il gettone di presenza: giusto il tempo di apporre una firma e andarsene poco dopo. In tutti i quartieri del nostro territorio ci sono urgenti problemi da risolvere, alcuni anche estremamente spinosi, e i signori del PDL si concedono il lusso di non presentarsi in Aula (nella seduta odierna avremmo dovuto discutere la nostra richiesta di aumento dei posti rotazionali per il PUP di Vigna Stelluti).”

“Ciò che comunque sgomenta maggiormente – sottolinea  il capogruppo PD – è il perdurare del silenzio assordante della maggioranza sui temi di maggiore rilevanza: da mesi non si affronta più la questione dell’apertura del collegamento del S. Andrea, la realizzazione della Metro C sembra essere scomparsa dall’agenda del PDL, i lavori del palazzetto dello sport di Cesano sono fermi, le scuole soffrono la mancanza di interventi. Senza dimenticare che la Giunta Municipale sembra non sappia decidersi sul come dare attuazione a documenti (per esempio quelli relativi alla Consulta della Scuola, alla richiesta di fondi per la scuola della Giustiniana e Osteria Nuova) che pure sono stati approvati all’unanimità.”

“La maggioranza è dunque spaccata, i lavori del Consiglio bloccati” conclude Torquati assicurando che “il gruppo del PD, garantendo la propria presenza in maniera compatta, cercherà però di evitare la paralisi completa: non vogliamo che a pagare le spese dei comportamenti poco responsabili del PDL del Municipio XX siano i cittadini.”

Visita la nostra pagina di Facebook

5 COMMENTI

  1. Gent.le Cons. Torquati , per il potere decisionale che ha un consiglio municipale , la maggioranza potrebbe non andare piu consiglio per i prossimi 20 anni ed i risultati li raggingierebbe allo stesso modo . Capisco la sua rabbia dall’opposizione . Cmq quello che e’ vergonoso che ci sono dei cosiglieri che vanno in consiglio a prendere il gettone e poi escono …. Cons. Torquati ci potrebbe far sapere i loro nomi? .. Altrimenti non ci crediamo!!!

  2. Gent.mo Franco,
    sono uno dei consiglieri che oggi ha risposto alla “prima chiamata” in Consiglio ma non essendo presente il numero legale ho pensato bene di fare qualcosa di più utile andando a verificare personalmente alcune segnalazioni dei cittadini che sono giunte in Municipio, riguardanti i trasporti e la viabilità, e poi mi sono recato in ufficio, malgrado fossi giustificato tutto il giorno indipendentemnete dalla mia presenza in Consiglio..
    Per quanto riguarda il gettone di presenza, invece, Le faccio presente che ci vengono pagate solamente quindici presenze, tra Consiglio e Commissioni, e Le posso assicurare che ne accumulo qualcuna in più ogni mese che pertanto non mi viene retribuita…
    Alle sterili polemiche del Cons. Torquati, invece, preferisco non rispondere dal momento che pur di comparire non si sa cosa farebbe, a differenza di alcuni suoi colleghi di partito che invece di passare il tempo a fare comunicati stampa lavorano silenziosamente sul territorio conseguendo risultati molto più interessanti dei suoi e per il bene della cittadinanza.
    Saluti.

    Antonio Scipione
    Consigliere Municipio XX
    scipione.antonio@tin.it

  3. Guardi Cons. Scipione che quello che fa lei e’ solo il suo dovere non e’ che la dobbiamo ringraziare , al massimo la prossima volta gli possiamo dare il nostro voto se ha svolto bene il suo lavoro.

  4. Non pensavo che fosse possibile fare una cosa di questo tipo.
    E’ davvero una vergogna e certi tentativi di scuse come fa il consigliere qui sopra sono davvero patetici.
    Raffaella R.

  5. A volte è preferibile il silenzio!
    Da una parte apprezzo che il Cons. Scipione si sia esposto, dall’altra viste le ridicole scuse, sarebbe stato meglio tacere o chiedere semplicemente scusa!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome