Home ATTUALITÀ Auditorium: Sting, Mellencamp e Cyndi Lauper nel cartellone di Luglio Suona Bene...

Auditorium: Sting, Mellencamp e Cyndi Lauper nel cartellone di Luglio Suona Bene 2011

Continuano ad aggiungersi nomi di rilievo al variegato calendario della IX edizione di Luglio Suona Bene, il festival dei concerti all’aperto che si snoderà dal 22 giugno ai primi giorni d’agosto nella cavea dell’Auditorium Parco della Musica: dopo le prime anticipazioni (leggi qui e qui), nel programma si inseriscono anche John Mellencamp (10 luglio), Cyndi Lauper (11 luglio) e Sting (30 luglio), oltre ai Manhattan Transfer (28 giugno) e Giovanni Allevi (2 agosto).

THE MANHATTAN TRANSFER, martedì 28 giugno

Il prestigioso gruppo vocale, composto da quattro voci (Tim Hauser, Janis Siegel, Cheryl Bentyne ed Alan Paul) caratterizzate da una grande affinità armonica, è ormai parte integrante della storia del vocalizzo jazz. Fondato più di quarant’anni fa prendendo il nome dal titolo del romanzo di John Des Passos pubblicato nel 1925 e dedicato alla New York degli anni venti, il quartetto si connota durante tutto l’arco della sua carriera come devoto alla salvaguardia degli stili tradizionali del doo-wop, dello swing e del jazz. Il gruppo raggiunge il grande pubblico nel 1975 grazie al secondo album “The Manhattan Transfer”, mentre il successivo “Coming Out” (1976) regala ai quattro la notorietà internazionale, prima della consacrazione definitiva che avviene nel 1979 con “Extensions”.

LA NOTTE DELLA TARANTA – LUDOVICO EINAUDI, mercoledì 29 giugno

La musica e la danza popolare del Salento tornano ad essere protagoniste all’auditorium: insieme al maestro concertatore Ludovico Einaudi, si esibiranno artisti internazionali come Mercan Dede (dalla Turchia), Ballake Sissoko (dal Mali) e Savina Yannatou (dalla Grecia). Sul palco riprenderanno vita i ritmi antichi ed accelerati, freneteci e vorticosi, della pizzica in una serata che condurrà gli spettatori in un viaggio affascinante in una delle tradizioni più caratteristiche ed intriganti del sud Italia.

JOHN MELLENCAMP, domenica 10 luglio

Sessant’anni da compiere il prossimo 7 ottobre, John Mellencamp è un’icona della musica rock americana ed ha venduto oltre 40 milioni di dischi nell’arco dei 35 anni della sua lunga e meritoria carriera. Carattere sanguigno, stile deciso e riconoscibile, presenza scenica ragguardevole, Mellencamp ha sempre nella testa e nel cuore i precursori e i maestri, da Woody Guthrie a Robert Johnson. Non è un caso che il suo ultimo lavoro, “No Better Than This”, prodotto da T Bone Burnett, sia stato registrato, con un solo microfono vintage e un registratratore mono originale, in tre luoghi culto della musica nata nel sud degli USA: a Savannah, Georgia, nella First Baptist Church, a Memphis nei mitici Sun Studio che videro la nascita della leggenda di Elvis e del rock e nella stanza 414 del Sheraton Gunther Hotel di San Antonio, dove Robert Johnson incise Sweet Home Chicago e Crossroads Blues.

Prima del concerto, imperniato appunto sulle nuove canzoni e suddiviso in due segmenti (set acustico ed esibizione insieme alla band storica), sarà proiettato il film documentario “It’s about you”, che narra la genesi e la registrazione di “No Better Than This”.

CYNDI LAUPER, lunedì 11 luglio

“Le ragazze vogliono solo divertirsi”, cantava l’anticonformista Cyndi Lauper nella metà degli anni ottanta. Da allora molta acqua è passata sotto i ponti, ma la ragazza dolcemente grintosa nata a New York 58 anni fa è ancora sulla breccia. Voce potente e melodica, pulita e graffiante nello stesso tempo, lo scorso anno la Lauper ha pubblicato “Memphis Blues”, un album di cover registrato in analogico negli storici studios di Memphis e che vede la partecipazione di stelle di prima grandezza del blues e del soul come B.B. King ed Anne Peebles, includendo pezzi come Just your fool, Crossroads e Early in the morning.

STING insieme alla ENSEMBLE SYMPHONY ORCHESTRA, sabato 30 luglio

Dopo il travolgente successo del concerto tenuto lo scorso novembre nella sala Santa Cecilia, Sting torna all’auditorium per riproporre, nell’accattivante veste musicale dell’arrangiamento sinfonico, le pietre miliari del repertorio dei Police e della sua fortunata produzione solista. Accompagnato dalla Ensemble Symphony Orchestra e dalla sua band, il grandissimo cantante e bassista britannico, che il prossimo 2 ottobre compirà 60 anni,, presenterà al pubblico romano pezzi a dir poco memorabili come Roxanne, Every Little Thing She Does is Magic, King of Pain, Englishman in New York, Fragile e Fields of Gold.

GIOVANNI ALLEVI, martedì 2 agosto

Quello con Giovanni Allevi è ormai un appuntamento consueto e consolidato in chiusura dei concerti estivi nella cavea. Il compositore, direttore d’orchestra e pianista nato 42 anni fa ad Ascoli Piceno, nei sei album fin qui pubblicati, secondo il parere di molti, tende a profilare i canoni di una nuova musica classica contemporanea e si presenterà al Parco della Musica per rieseguire i suoi brani più celebri insieme a quelli contenuti nel nuovo lavoro “Alien”:

 

Giovanni Berti

LUGLIO SUONA BENE 2011: i concerti fin’ora confermati

Sabato 25 giugno: Pooh
Lunedì 27 giugno: John Mayall
Martedì 28 giugno: The Manhattan Transfer
Mercoledì 29 giugno: La Notte della Taranta – Ludovico Einaudi
Lunedì 4 luglio: Ringo Starr & His All Starr Band
Sabato 9 luglio: Chicago
Domenica 10 luglio: John Mellencamp
Lunedì 11 luglio: Cyndi Lauper
Martedì 12 luglio: George Benson
Mercoledì 13 luglio: Elton John & His Band
Venerdì 22 luglio: Primal Screen
Lunedì 25 luglio: Lou Reed
Mercoledì 27 luglio: Joe Cocker
Giovedì 28 luglio: Orquestra Buena Vista Social Club con Omara Portuondo
Sabato 30 luglio: Sting & Ensemble Symphony Orchestra
Martedì 2 agosto: Giovanni Allevi

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome