Home ATTUALITÀ Caso Ruby: si profila un’appendice a Roma Nord

Caso Ruby: si profila un’appendice a Roma Nord

Diversi quotidiani riferiscono oggi, martedì 15 febbraio, l’esistenza di un’appendice della “vicenda Ruby” nel XX Municipio di Roma. Una nuova inchiesta si profilerebbe infatti alla Procura di Roma in relazione alle feste tenutesi durante la permanenza estiva del Presidente del Consiglio nel quattrocentesco Castello di Tor Crescenza, sulla Flaminia. Ancora non sarebbe stato aperto formalmente alcun fascicolo ma, sempre secondo notizie di stampa, sarebbe imminente l’arrivo a Roma di documenti contenuti nel fascicolo dell’inchiesta aperta a Milano sul caso Ruby.

Tale circostanza era stata però smentita ieri sera dal procuratore di Milano Edmondo Bruti Liberati ed anche dagli ambienti della Procura romana. I quotidiani di oggi riferiscono invece di un contatto telefonico fra i due procuratori che potrebbe precedere la trasmissione degli atti.

Il vicedirettore del ‘Giornale’, Nicola Porro, ieri sera ospite della trasmissione Otto e mezzo su La7,aveva parlato, rispondendo alle domande di Lilli Gruber, di una nuova inchiesta che coinvolge il premier Silvio Berlusconi senza tuttavia specificare quale fosse mentre le notizie pubblicate questa mattina lasciano trasparire che si tratti proprio di quella sulle feste nel Castello di Tor Crescenza, in via Casale della Crescenza 1,affittato la scorsa estate dal premier (leggi qui).

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome