Home ATTUALITÀ Flaminio – Arrestato autore di 4 rapine alla stessa farmacia

Flaminio – Arrestato autore di 4 rapine alla stessa farmacia

ArsBiomedica

Un rapinatore seriale di farmacie, di 46 anni, originario della provincia di Lecce, ma da tempo residente a Roma, già conosciuto alle Forze dell’Ordine, è stato arrestato dai Carabinieri della Stazione Roma Flaminia in esecuzione di un’ordinanza di carcerazione emessa a suo carico dal Tribunale di Roma. L’uomo, a conclusione dell’indagine, è stato riconosciuto responsabile di ben 4 rapine tutte compiute ai danni stessa farmacia in viale del Pinturicchio messe a segno tra settembre e dicembre del 2010.

Il rapinatore faceva improvvisamente irruzione nell’esercizio indossando un casco integrale da motociclista, occhiali da sole e guanti, impugnando una pistola con la quale minacciava il personale impiegato per farsi consegnare l’incasso della giornata.

Continua a leggere sotto l‘annuncio

Poi la fuga, talvolta schivando anche alcuni clienti della farmacia che rimanevano paralizzati dalla paura. In un caso il pregiudicato non si è fatto remore nemmeno della presenza di una bambina e della madre di fronte al bancone e dello svenimento di una delle impiegate: ha continuato tranquillamente a svuotare la cassa. Il tutto sotto l’occhio vigile delle telecamere a circuito chiuso.

Durante uno dei colpi, però, la troppa fretta gli ha fatto commettere un grave errore: nell’ennesimo raid, l’uomo si è dimenticato di indossare i guanti lasciando numerose impronte nei pressi del registratore di cassa appena svuotato.

Così, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trionfale, incaricati dei rilievi, hanno potuto inviare materiale utile al R.I.S. di Roma e ottenere il riscontro sull’identità del rapinatore seriale.

Dopo l’arresto, nella sua abitazione, i militari hanno sequestrato tutti i capi di abbigliamento utilizzati nei colpi, immortalati dalle telecamere di sorveglianza della farmacia, il casco e la pistola. Il 46enne è stato associato al carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome