Home AMBIENTE Smog a Roma: stop ai veicoli più inquinanti giovedì 10 febbraio, il...

Smog a Roma: stop ai veicoli più inquinanti giovedì 10 febbraio, il quarto consecutivo

Domani, giovedì 10 febbraio, sarà un giovedì di disagi per i romani. Allo sciopero del trasporto pubblico (leggi qui) si aggiunge infatti il quarto stop consecutivo di divieto di circolazione dei veicoli più inquinanti che, dalle 7.30 alle 20.30, non potranno circolare nella fascia verde cittadina in virtù del fatto che anche oggi le le centraline Arpa, fra le quali quella di Corso Francia, hanno segnalato concentrazioni di polveri sottili superiori al limite. Ad annunciarlo è stato Marco Visconti, assessore all’Ambiente di Roma Capitale.

L’Assessore ha spiegato che il provvedimento è stato assunto “al fine di contenere i livelli delle polveri sottili, le cui concentrazioni sono favorite dalle attuali condizioni di alta pressione e dall’inversione termica. Quest’ultimo fenomeno meteorologico, che si verifica in particolari condizioni nei mesi invernali, non consente la dispersione degli inquinanti favorendo il ristagno delle polveri sottili nei bassi strati dell’atmosfera.”

“L’Amministrazione Alemanno – continua l’assessore – punta sullo sviluppo della mobilità sostenibile e su interventi di carattere strutturale per ridurre le emissioni inquinanti ma il blocco emergenziale associato all’attività della Polizia Municipale per fluidificare il traffico è utile a contenere l’inquinamento. Grazie ai provvedimenti adottati nel 2010 il numero degli sforamenti del pm10 è notevolmente diminuito rispetto al 2007, per questo dobbiamo continuare con la politica degli interventi strutturali, che abbiamo intrapreso con successo” conclude Marco Visconti.

Per la cronaca i mezzi che non potranno circolare sono i seguenti:  autoveicoli (compresi mezzi commerciali) a benzina  “euro 0”; autoveicoli (compresi mezzi commerciali) diesel “euro 0”, “euro 1” e “euro 2”; motoveicoli e ciclomotori a due tempi “euro 0”; minicar a benzina “euro 0”; minicar diesel “euro 0” e “euro 1”.

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

  1. dobbiamo continuare con gli interventi strutturali dice il nuovo assessore. bloccare il traffico agli euro zero e euro uno è un intervernto strutturale ?!?! bloccarlo solo nella fascia verde invece che in tutta la città è un intervento strutturale ?!?! io li chiamerei interventi pressapochisti !! ma quante sono le auto euro zero ed euro uno circolanti, 3,4,5, mila ??? e che risolviamo facendole stare ferme uno,due,tre e anche quattro giorni di seguito ?? in questa città abbiamo lo smog alla gola, a Corso Francia ci stiamo immersi ogni giorno e loro la sola cosa che sanno fare è impedire la circolazione a qualche vecchia macchina. complimenti e grazie mille, domani andrò a fare footing nella fascia verde a respirare aria pulita.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome