Home ATTUALITÀ Incastrato dalle impronte, arrestato il responsabile di un furto a Labaro

Incastrato dalle impronte, arrestato il responsabile di un furto a Labaro

Lo scorso 3 novembre una donna, rincasando, ha notato che le luci della sua abitazione erano accese e sapendo che in casa non doveva esserci nessuno, si è insospettita. Entrata nell’androne del palazzo, in via Busto Arsizio, al Labaro, ha sentito un rumore forte e poco dopo ha visto un uomo con un grosso pacco tra le mani che, dalle scale esterne, ha raggiunto l’uscita. Giunta alla porta del suo appartamento, appurato che era ancora chiusa, ha capito che l’individuo incontrato poco prima era saltato dal suo terrazzo ed ha chiamato il 113.

I poliziotti del Commissariato Flaminio Nuovo, diretto dal dr. Domenico Sannino, hanno constatato che il ladro era entrato nell’abitazione dal terrazzo forzando la porta finestra del soggiorno, ha messo a soqquadro l’appartamento, scappando con un pc, oggetti in oro e alcuni orologi.

Gli agenti hanno richiesto l’intervento del personale del Gabinetto Interregionale di Polizia Scientifica, diretto dalla dott.ssa Laura Tintisona, per effettuare i rilievi del caso su alcuni suppellettili dove presumibilmente il ladro avrebbe lasciato le sue impronte.

I risultati delle indagini dattiloscopiche non hanno tardato ad arrivare; un’impronta papillare, è risultata appartenere al pollice destro di W.G. pregiudicato romano di 42 anni.

Ieri mattina gli investigatori della Polizia di Stato, al termine delle indagini, hanno raggiunto l’uomo nella sua abitazione in zona Prenestino per notificargli l’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare in carcere.W.G., responsabile di furto in abitazione è stato condotto nel carcere di Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. I fati narrati comprovano l’efficienza che il dott. Sannino ha impartito al commissariato Flaminio Nuovo; a lui e al personale tutto vanno i ringraziamenti del sottoscritto e dei residenti di Via Gradoli.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome