Home ATTUALITÀ Grottarossa – primi sviluppi sulla vicenda dell’invalido a cui è stata tolta...

Grottarossa – primi sviluppi sulla vicenda dell’invalido a cui è stata tolta la pensione

Primi e positivi sviluppi sullo scandalo relativo all’incredibile vicenda di mala amministrazione subita da Mauro Di Marzio,  il 55enne romano residente a Grottarossa, parapleggico e afflitto da sclerosi multipla a placche , che ha chiesto aiuto all’avvocato e scrittore Gianluca Arrighi (leggi qui i dettagli) dopo che l’INPS (per un pasticcio burocratico) gli ha sospeso da oltre 4 mesi l’erogazione della pensione di invalidità essenziale per la sua sopravvivenza. 

Dopo che ieri tutti i media nazionali  e locali si sono occupati dell’assurda vicenda è intervenuto sul punto il professor Massimo Piccioni, medico legale dell’INPS e presidente della commissione medica che deve emettere ed inviare il parere favorevole all’INPS affinchè il signor Di Marzio possa ottenere di nuovo l’erogazione della pensione.

Il professor Piccioni non ha escluso che entro Natale tutto torni come prima e che saranno accreditate al signor Di Marzio anche le quote non erogate fino a questo momento.
L’avvocato Arrighi ha dichiarato: “Sarà fatta giustizia solo quando il signor Di Marzio si vedrà materialmente e nuovamente accreditata la pensione sul proprio conto corrente. Tuttavia debbo anche manifestare una cauta soddisfazione per quanto affermato dal professor Piccioni, ma non posso non domandarmi – ha concluso il noto penalista – cosa sarebbe accaduto al mio assistito se in suo favore non si fossero mobilitati i principali organi di stampa italiani”.

Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. Non sarebbe successo niente, quest’uomo sarebbe rimasto senza pensione se non si fossero mossi gli organi di stampa…è l’Italia e funziona in questo modo assurdo, purtroppo.

  2. E’ successo anche di peggio. Per la disperazione, ieri mattina, il Signor Di Marzio ha tentato il suicidio, mettendosi una busta di plastica in testa. La figlia era uscita per andare a messa ma, accortasi di aver dimenticato il portafoglio a casa, è tornata indietro e l’ha salvato.
    Qualcuno avrà il rimorso di coscienza? Purtroppo, ne dubito molto.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome