Home ATTUALITÀ Teatro Olimpico: Greg tra la dolce vita e le seduzioni del burlesque

Teatro Olimpico: Greg tra la dolce vita e le seduzioni del burlesque

Dal 29 novembre al 5 dicembre sarà in scena al Teatro Olimpico di Piazza Gentile da Fabriano La Dolce Diva Burlesque Show, il nuovo spettacolo scritto da Claudio “Greg” Gregori (che ne è anche l’interprete principale) insieme ad Alessandro Casella ed ambientato nel 1958 in un fantomatico night club di via Veneto in cui una storia romantica con antagonista, le trascinanti note di una big orchestra ed i conturbanti numeri di burlesque di Miss Dirty Martini e Luna Rosa sono gli stuzzicanti ingredienti di un’ inedita scommessa.

La storia
Il burlesque nasce nella seconda metà del XIX secolo nella pudica Inghilterra della regina Vittoria e successivamente viene importato negli Stati Uniti, dove ottiene, soprattutto tra le classi popolari meno abbienti, un successo clamoroso. Le donne sono vestitissime e il linguaggio è assai sboccato: malvisto da benpensanti e moralisti, questo spettacolo parodistico, intriso di ironia e provocazione, viene definito “la follia dei poveri”.

La leggenda racconta che nel 1917, a causa della rottura improvvisa e galeotta di un gancetto, si vede più di quello che prima era lasciato soltanto all’immaginazione: è il periodo d’oro del burlesque, che ora tra paillettes e piume di struzzo, si fa più ardito e provocante, annoverando tra le sue interpreti anche una delle attrici più famose dell’epoca, Mae West.

Negli anni sessanta, il movimento dei figli dei fiori e delle femministe reca un colpo fatale al burlesque, che sembra condannato all’oblio. Tuttavia, a partire dagli anni novanta, grazie alla moda legata alla cultura vintage e a dive della musica  come Madonna e Christina Aguilera, il burlesque torna alla ribalta, essendo riscoperto anche in Italia grazie agli spettacoli organizzati dal Micca Club di Roma.
Oggi il genere, le cui principali interpreti sono Dita Von Teese, Immodesty Blaize e Miss Dirty Martini (quest’ultima sarà sul palco insieme a Greg), ci presenta un modello di donna emancipata e provocante, ironica e burrosa, sicura di sè e seducente.

Lo spettacolo
Lucia Bocca Montefoschi, che è alla guida del Teatro Olimpico, ha dunque accettato, rimanendone affascinata, la proposta di Alessandro Casella, il direttore artistico del Micca Club che firma e produce questo spettacolo insieme a Greg: se la scommessa sarà vinta, se questo show avrà successo, il Teatro si dice intenzionato a ripetere l’esperienza nelle prossime stagioni fino a farla diventare una tradizione.

Ma di cosa parla questo spettacolo? Ne La Dolce Diva Burlesque Show, in programma dal 29 novembre al 5 dicembre al Teatro Olimpico, rivivranno, con elegante ironia, insinuante malizia ed un pizzico di nostalgia, la dolce vita, i paparazzi e il divertimento senza inibizioni dei night club.

La vicenda è ambientata nel 1958 in un fantomatico locale notturno di Via Veneto, il Gatto Nero, dove sulle note trascinanti di un’orchestra di 17 elementi, la Ials Jazz Big Band diretta da Gianni Oddi, ballano sfrenatamente sei splendide ballerine.  Greg, il gestore di questo club, è un cantante di talento che ha alcuni tratti in comune con Rick, il personaggio interpretato da Humprey Bogart in Casablanca, e che si innamora di un’innocente ragazza (Lydia Giordano), la quale è a sua volta amata dall’intraprendente cameriere (Danilo De Santis). Mentre si snoda la storia, la burrosa Miss Dirty Martini, il fumetto che Federico Fellini avrebbe disegnato, e l’esotica Luna Rosa si producono in conturbanti numeri di burlesque.

Anche il pubblico potrà prendere parte allo show! Infatti, chi sarà vestito secondo determinati codici estetici, rispettando un preciso dresscode in tema con lo spettacolo, dopo esser stato selezionato nel foyer del teatro, potrà sedersi in posti esclusivi sulla scena ed interagire con gli attori (avendo altresì la possibilità di bere veri cocktails preparati da un autentico barman e di godere di una visuale assai privilegiata sulle spogliarelliste!).

Dunque, cos’è La Dolce Diva Burlesque Show? Una commedia musicale? Dato che saranno eseguite molte canzoni del repertorio di Frank Sinatra e Dean Martin, oltre che alcune composizioni originali di Attilio Di Giovanni e dello stesso Greg, è forse un concerto? O solo un seducente spettacolo di burlesque? Una commedia romantica che include il classico duello tra pretendenti alla stessa donna?

Questo spettacolo “è tutto questo, ma non solo questo!“, garantisce il regista Matteo Tarasco, che aggiunge: “questo show è un prototipo, un modello nuovo di spettacolo, che ambiziosamente punta, per dirla con gli americani, allo wow factor”, cioè a stupire il pubblico con le sue trovate brillanti e la sua originalità.
Si tratta di una messa in scena che, per citare quello che ha detto Greg nella conferenza stampa di presentazione, “vuole riportare, ricreare quell’eleganza e quella professionalità che erano proprie degli spettacoli televisivi degli anni settanta“: insomma le ragazze del corpo di ballo sanno davvero ballare e non si limitano a sculettare, l’orchestra suona con grande competenza, dal regista alla costumista, dalle coreografe al barman fanno tutti, sul serio, il proprio mestiere.

Sono previste sei rappresentazioni: 29 e 30 novembre, 1, 3, 4 e 5 Dicembre. Gli spettacoli cominciano alle 21, tranne domenica 5 dicembre (ore 18). Per tutte le informazioni sul costo e le modalità di acquisto dei biglietti cliccare qui.

Giovanni Berti

© riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma
Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome