Home ATTUALITÀ XX Municipio – Calendino (PdL): nessun risultato ed oltre al danno anche...

XX Municipio – Calendino (PdL): nessun risultato ed oltre al danno anche la beffa

“Non rappresenta una novità quella di tornare a denunciare problemi di cui ci si è già occupati. Mi è capitato tante volte e posso documentarlo elencando qualche caso”. Inizia così una nota diffusa questa sera da Giuseppe Calendino, Consigliere PdL del XX Municipio, che denuncia come lo scarso dialogo fra Municipio ed Enti esterni infici l’attuazione delle decisioni della Giunta e del Consiglio. Calendino prosegue con qualche esempio:

“1. Riapertura della Via Cassia Antica. Con la Risoluzione n.1 del 9 gennaio 2007 il Consiglio del Municipio Roma XX chiedeva la riapertura del doppio senso di marcia, ma ad oggi NESSUN RISULTATO;
2. Disciplina traffico della Farnesina. Con la Risoluzione n. 6 del 17 marzo 2010 il Consiglio Municipale chiedeva l’attuazione di una Nuova disciplina di traffico, ma ad oggi, nonostante le patetiche rassicurazioni del sig. Dario Antoniozzi, NESSUN RISULTATO;
3. Fontanelle del Parco della Pace. Centinaia di segnalazioni al numero verde, un interrogazione presentata in data 5 dicembre 2006 prot. 5388, ma ad oggi, le fontanelle continuano ad essere rotte, per cui NESSUN RISULTATO;
4. Installazione semaforo pedonale Via di Grottarossa n. 193. Con la Risoluzione n. 19 del 12 febbraio 2007, considerata la pericolosità dell’attraversamento pedonale, vista la presenza di un Centro Anziani, di una Parrocchia, di un Parco Pubblico e di vari esercizi commerciali, il Consiglio Municipale chiedeva l’installazione di un semaforo pedonale, ma stavolta possiamo dire di avere ottenuto qualche risultato. Qualche mese fa, il Sig. Buccilli, uscendo dal Centro Anziani è stato investito da un’autovettura. In conseguenza di questo incidente, qualche giorno fa, l’anziano signore è morto. Dopo qualche giorno, in prossimità dell’attraversamento pedonale è stato installato un segnale di pericolo per l’attraversamento di animali selvatici.”

L’assurdità del fatto, che ha dell’incredibile, viene documentata con questa foto dal Consigliere Calendino che così prosegue: “Come residente della zona, mi viene da affermare, oltre al danno anche la beffa. Come Consigliere del Municipio XX sento di esprimere una riflessione. Non sono un contestatore del Presidente del Municipio XX, sostengo la sua maggioranza ed il mio giudizio sull’operato di Giacomini è assolutamente positivo. Tuttavia penso che, troppo spesso, il buon lavoro della Giunta e del Consiglio Municipale, viene vanificato dall’operato di altri Enti ed organismi. Bisognerebbe instaurare rapporti di maggiore collaborazione con Acea o Atac ed è assolutamente necessario esercitare un maggiore controllo sul loro operato. Per quanto riguarda la Polizia Municipale nei prossimi giorni ci sarà l’insediamento di un nuovo Comandante presso il 20° Gruppo. Mi auguro che il nuovo Comandante riesca ad avere maggiore considerazione per le istanze e gli indirizzi politici provenienti dalle Commissioni e dal Consiglio Municipale. Se tutto questo si verificherà  – conclude Calendino – probabilmente non dovrò tornare a scrivere NESSUN RISULTATO altrimenti…”

Visita la nostra pagina di Facebook

7 COMMENTI

  1. Sono lieto che anche il consigliere Calendino si stia accorgendo che, a due anni dall’insediamento della nuova giunta municipale a Grottarossa io ho visto ben poco: il rifacimento dei marciapiedi.

    La metropolitana, promessa per il 2015 dal sindaco precedente, si allontana sempre più, anche per la scarsa attenzione da parte di chi chi dovrebbe tutelare le legittime attese dei 150.000 abitanti del XX Municipio, uno dei pochi ancora senza una fermata della metro. Niente per la sicurezza dei bambini e la viabilità della scuola di Via Fosso del Fontaniletto, niente per l’attraversamento di via di Grottarossa, niente rotatoria a via della Crescenza. … ci vuole tempo, ma quanto?

  2. Niente potenziamento trasporto pubblico su gomma, nessuna navetta per raggiungere la linea Roma Viterbo, , niente ripristino del taxibus da via Cortina D’Ampezzo-Vigna Clara verso Termini e centro, sede del Municipio in affitto, accessi al Parco del’Insugherata e al Parco di Veio chiusi, nessun agroasilo all’inviolatella, eccetera, eccetera….

  3. Il problema della mobilità è uno dei più gravi e prioritari.
    Occorre una rivoluzionare tutto e trovare risposte adeguate con le risorse esistenti e con la richiesta di nuovi importantio inverstimenti. In progetti e in finanze. Denuncio ancora la chiusura della stazione di Labaro che nonostante i tanti appelli è da 4 mesi chiusa. I lavori sono finiti ma non si riapre. Una presa di posizone del presidente Giacomini forse servirebbe a svegliare i burocrati dell’ATAC e / o dsel ministero dei trasporti, che sembra debbano darea il nulla osta all’apertura. Ai cittadini nessuna informazione è dovuta ? Tutto ciò è comunque vergognoso.

  4. e lo smacco della chiusura della strada che collega via grottarossa con la cassia bis ce lo vogliamo aggiungere al lungo elenco a cui ha dato inizio il consigliere Calendino ?

  5. Scusi cons. Calendino, ma lei non ‘è un consigliere di maggioranza di questo municipio? Con chi se la vuole prendere? Forse con noi poveri cittadini che vi diamo il voto?
    Prima dà del patetico al suo Capogruppo, poi forse se la prende con il suo Presidente, poi con il Comandante dei Vigili (ma lo contesta solo oggi, cioè il giorno prima del suo saluto, visto l’arrivo del nuovo Comandante), poi alla fine la colpa è sempre degli altri! (enti, etc). Ma un pò di responsabilità di governo o almeno d’amor proprio nooooo????!!!!
    Cons. Calendino ad oggi: NESSUN RISULTATO!

  6. Concordo con Monica, ma il Consigliere Calendino non è stato votato ed eletto dai cottadini del XX* municipio in quella stessa maggioranza che governa e di cui si lamenta tanto? Allora invece di tentare “il salto della quaglia” , operazione che emerge evidente dalle sue parole, piuttosto si dimetta se non è concorde con quella maggioranza per cui è stato eletto…! Non è che per caso questo consiigliere, nella incoerenza politica delle sue affermazioni, stia prendendo le distanze dal PDL per trovare un nido ( mai termine piu’ adatto visto che si tratterebbe di salto della “quaglia”) nel nuovo partito di Fini…?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome