Home ATTUALITÀ Cassia – Ad Isola Farnese un nuovo Centro Anziani del XX Municipio

Cassia – Ad Isola Farnese un nuovo Centro Anziani del XX Municipio

Un nuovo Centro Anziani sorgerà ad Isola Farnese, piccolo ma delizioso borgo sulla Cassia. E’ quanto ha deciso questa mattina il Consiglio del XX Municipio deliberando all’unanimità il riconoscimento e l’istituzione del Centro che avrà sede nei locali denominati “ex lavatoi”. La decisione accoglie così l’istanza di oltre 700 “isolani” che ad inizio 2010 avevano sottoscritto un’apposita petizione.

Situato lungo la Via Cassia e facilmente raggiungibile in auto, l’antico borgo di Isola Farnese risponde bene al suo nome: è un’isola ricca di storia e tradizione, incastonata all’interno del Parco di Veio, vissuta da una comunità locale continuamente tesa a salvaguardarne costumi, cultura e bellezze naturali. Perché Isola Franese non è solo storia e tradizione: è anche natura, una natura splendida e rigogliosa fatte di ampie vallate, di grandi boschi di querce e di piccoli fossi che scorrono tra forre profonde, come ampiamente documentato da VignaClaraBlog.it  proprio  in un recente servizio (leggi qui).

Non sono tantissimi gli abitanti del borgo, circa un centinaio di persone, ma l’intero territorio di Isola Farnese raccoglie qualcosa come 1500 residenti. Di questi saranno circa 200-300 gli over 60 che potranno usufruire del nuovo Centro Anziani senza più dover gravitare su quello de La Storta che è da tempo già al massimo delle sua capacità ricettive.
I cosiddetti ex lavatoi saranno i locali che ospiteranno il Centro. Di proprietà comunale, sono ubicati all’ingresso del borgo, accanto alla scuola. Un piccolo edificio con annesso giardino che andrà ristrutturato per un costo previsto di 100mila euro. La cifra è stata indicata questa mattina dal Presidente del XX Municipio, Gianni Giacomini, che durante la seduta di Consiglio ha detto che “a disposizione ci sono già 80mila euro, quanto basta per dare inizio ai lavori in tempi rapidi. Altri 20/30mila saranno reperiti tramite un assestamento di bilancio”.
Gli 80mila, divisi in due finanziamenti da 60 e 20mila, sono infatti già previsti nel Bilancio 2010 del Comune di Roma e già allocati per la ristrutturazione ed il cambio di destinazione d’uso degli ex lavatoi.

In attesa che la macchina amministrativa si metta in moto e che si dia il via ai lavori, per stringere i tempi intanto si procederà a raccogliere le iscrizioni al Centro ed a convocare tutti i futuri fruitori per eleggere il loro presidente ed il comitato di gestione.

Marco Petrelli, consigliere PdL al XX Municipio e autore della proposta, in una nota odierna non nasconde la sua soddisfazione per il risultato raggiunto. “Finalmente – ha dichiarato – il sogno di molti cittadini, che mesi prima avevo sottoscritto una petizione popolare, è diventata realtà. Formalmente è stato deliberato ciò che da mesi era nell’intenzione del Municipio stesso, grazie anche ai onsiglieri di opposizione, che in modo costruttivo, hanno dato un contributo per la redazione e votazione della delibera. Per tutta la comunità di Isola Farnese è un evento importante ed un premio per tutti coloro che hanno a cuore il nostro territorio”.

Ma ancor più grande è la soddisfazione degli “isolani”. Pare che, per festeggiare la decisione presa dal Municipio, stiano già organizzando un evento a modo loro: una memorabile “faciolata” per i vicoli del borgo.
La “Communità” di Isola Farnese, prima di un’associazione tra cittadini, è infatti una grande famiglia che vivendo lontano dalla confusione della metropoli sa ancora apprezzare sapori e valori tradizionali, sapori e valori che ogni anno a luglio mette “in piazza” in occasione della festa del borgo (leggi qui).
Conoscendo dunque la simpatia e le capacità culinarie dei residenti di Isola Farnese  non abbiamo dubbi che la “faciolata” sarà un evento da non mancare! Claudio Cafasso

 © riproduzione riservata – proprietà EdiWebRoma

 

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Finalmente uno spazio ricreativo per i “meno giovani” dell’isola Farnese. Speriamo che una volta costruiti si continui a fare la manutenzione delle strutture, infatti a volte capita che ci si dimentichi di mantenerli finchè diventano da ristrutturare o rifare del tutto. Con la manutenzione di strade, strutture e insomma delle cose pubbliche e comuni tutto risulta migliore.

  2. ringrazio come residente di Isola Farnese per aver predisposto uno spazio pert gli anzianim ma spero anche che si pensi sia per la strada principale di Isola Farnese e quelle adiacenti perchè forse è ora di rifarle è stata fatta a suo tempo una raccolta firme ma non c’è stata risposta. spero che venga accolta.

  3. contentissimo perchè finalmente si è riusciti a fare qualcosa anche ad Isola Farnese da parte dei nostri politici.
    Però c’è da dire che 100.000 € mi sembra una cifra un pò eccessiva .
    Con quella cifra ci si può costruire una casa.
    Io con 60000€ho ristrutturato la mia casa di 140 metri quadrati tutta di sana pianta compreso il taglio dei muri per isolarla dall’umidità.
    Impianti tutti nuovi, pavimenti, pareti,finestre, grade e pittura effettuata con terre fiorentine.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome