Home ATTUALITÀ Grottarossa – dopo il furto di una moto munita di GPS arrestati...

Grottarossa – dopo il furto di una moto munita di GPS arrestati 3 romani e scoperto un deposito di 46 moto rubate

Avevano appena rubato una potente moto parcheggiata all’esterno di un circolo sportivo di via Grottarossa caricandola su un furgone e dirigendosi velocemente in un luogo “sicuro”. I tre ladri, tutti romani di età compresa tra i 28 ed i 46 anni, non potevano sapere che nascosto nel telaio della moto il proprietario aveva installato un localizzatore satellitare (GPS) che aveva già iniziato a fare il suo “lavoro”.

Il segnale di allarme, infatti, è arrivato in breve tempo alla Centrale Operativa dei carabinieri che ha comunicato in tempo reale a una pattuglia di militari del Nucleo Radiomobile di Roma il tragitto percorso dalla moto. Arrivati nella zona dell’ultima segnalazione, i militari hanno chiesto all’operatore di attivare la sirena dell’antifurto della moto rubata: avvertito il suono provenire dall’interno del furgone, parcheggiato di fronte ad un’officina per moto di via Villastellone, i carabinieri hanno bloccato i due occupanti del veicolo ed un terzo, che li stava “scortando” a bordo di un’altra moto.

Grazie alle immagini del sistema di videosorveglianza esterno del circolo di via Grottarossa, i militari hanno inchiodato alle loro responsabilità i tre fermati, arrestandoli con l’accusa di furto aggravato. Nell’officina, di pertinenza di uno dei tre arrestati, i militari hanno scoperto una vera e propria centrale della ricettazione: sono state rinvenute, infatti, 46 moto, più o meno smontate, 7 delle quali con numero di telaio abraso, sulle quali i carabinieri del Nucleo Radiomobile stanno eseguendo gli accertamenti. Cinque moto sono già risultate oggetto di furto. Nei confronti del proprietario del capannone, quindi, è scattata anche la denuncia a piede libero per ricettazione. (fonte OmniRoma.it)

Visita la nostra pagina di Facebook

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome