Home ATTUALITÀ Il soggiorno di Gheddafi a Roma sarà tutto nel XX Municipio

Il soggiorno di Gheddafi a Roma sarà tutto nel XX Municipio

Quali sorprese ci riserverà l’imprevedibile colonnello in questo scorcio di fine estate 2010? Ce lo siamo chiesti in chiusura del nostro precedente articolo (leggi qui) ed oggi prendono corpo i dettagli della visita nonché la nostra ipotesi: per tutto il suo soggiorno a Roma lunedì 30 agosto Muammar Gheddafi sarà “ospite” del XX Municipio.

La sua famosa tenda infatti, stando ad alcune agenzie, sarà montata nel giardino della villa di via Caldonazzo, residenza dell’ambasciatore libico in Italia, Abdulhafed Gaddur, in zona via Cortina D’Ampezzo. “La tenda – ha spiegato l’ambasciatore – è il simbolo di Gheddafi, lui si sposta con la sua tenda, che fa parte del viaggio: ci sono alcuni capi di Stato che quando vengono in Libia chiedono esplicitamente di essere ricevuti sotto la tenda. E ci sarà anche questa volta a Roma”.

Ma non è tutto. Trenta cavalli arriveranno dalla Libia domenica con volo speciale. Saranno ospitati nelle scuderie del IV Reggimento dei Carabinieri a cavallo di viale Tor di Quinto e si esibiranno lunedì sera, alla presenza del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, nella caserma Salvo d’Acquisto, sempre a Tor di Quinto. Rifaat El Nagar, corrispondente della tv Al Aarabya, così ha raccontato al Corriere della Sera: “Gheddafi è un grande appassionato di equitazione, nel tempo libero va a cavallo e ogni anno in occasione dell`anniversario della Rivoluzione si svolgono in Libia gare e competizioni equestri. Sarà dunque la serata dei due ‘Cavalieri’ ” ha concluso scherzando Rifaat El Nagar.

Confermato quindi il programma della giornata. Nel pomeriggio del 30 agosto Gheddafi assisterà a un convegno sui i rapporti fra Italia e Libia, organizzato presso la residenza dell’ambasciatore libico, alla quale parteciperanno storici, scrittori e professori universitari di ambedue le nazionalità. A corollario del convegno, una mostra fotografica sulla storia della Libia dagli anni precedenti all’invasione italiana fino alla firma del trattato di amicizia di cui ricorre il secondo anniversario, per suggellare il quale sui nuovi passaporti libici da quest’anno comparira’ la foto di Berlusconi e Gheddafi mentre si stringono la mano in occasione della firma del Trattato avvenuta il 30 agosto 2008 a Bengasi.
Dopo il convegno Ghedafi sarà ricevuto da Silvio Berlusconi nella Caserma dei Carabinieri Salvo D’Acquisto di viale Tor di Quinto dove si terrà uno spettacolo di cavalieri libici con i 30 cavalli giunti appositamente. Subito dopo il Carosello dei Carabinieri ed a seguire la cena in caserma offerta dal premier italiano.
Salvo smentite dell’ultima ora, il giorno successivo Gheddafi farà rientro a Tripoli, tenda, cavalli e cavalieri al seguito.

E’ presumibile che sarà difficile muoversi fra Ponte Milvio, Via Cortina d’Ampezzo, Tor di Quinto e zone limitrofe nella giornata del 30 agosto. Le misure di sicurezza, per quanto discrete, saranno imponenti. E’ sufficiente ricordare lo spiegamento di forze adottato in occasione dell’ultima visita di Gheddafi a Roma, lo scorso Novembre, quando Polizia e Carabinieri, con il supporto di elicotteri, presidiarono tutta la zona, via Cortina d’Ampezzo in particolare, per due giornate consecutive.  Nel frattempo l’AMA  sta provvedendo ad una vasta operazione di pulizia in viale Tor di Quinto: è stata bonificata una discarica abusiva, per oltre  200 tonnellate di rifiuti, e decine di operatori, fino a sabato 28 agosto, saranno impegnati nel diserbo e nella pulizia straordinaria di tutta l’area.

Claudio Cafasso

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome