Home AMBIENTE Il D-Day di via Mastrigli: inizia la bonifica del parcheggio discarica

Il D-Day di via Mastrigli: inizia la bonifica del parcheggio discarica

Alla presenza del consigliere capitolino Athos De Luca, di agenti della Polizia Municipale e della Polizia di Stato questa mattina, in via Mastrigli, sono stati tolti i sigilli al parcheggio-discarica, posto sotto sequestro dal 2007, e l’area e’ stata consegnata alla ditta che da lunedi’ 26 luglio iniziera’ i lavori di bonifica. La nota vicenda e’ veramente giunta al D-Day.

[GALLERY=955]

“Dopo 3 anni dall’inizio della battaglia da parte dei cittadini finalmente arriva un segnale importante per la città” dichiara Athos De Luca a VignaClaraBlog.it. “Oggi assistiamo al primo atto del ripristino della legalità in questo spicchio della Cassia, contro un personaggio che ha goduto di troppe coperture” continua il consigliere informandoci che la durata dei lavori è stimata in  3 mesi, con una breve interruzione per il periodo di ferragosto, e che il costo della bonifica sarà di circa 400mila euro che sarà sostenuto dal Comune di Roma che poi si rivarrà sulla proprietà dell’area con la procedura “dell’esecuzione in danno”, non avendo quest’ultima ottemperato alle diverse diffide ricevute nel tempo.

Cosa si aspetta di trovare sotto il manto di cemento? “Frigoriferi, vecchi scaldabagni, carcasse motorini, di tutto” ci dice De Luca visibilmente soddisfatto per l’importante traguardo raggiunto a partire dalla sua prima interrogazione in merito posta al Sindaco Alemanno nel lontano Marzo 2009.

Altrettanto soddisfazione manifesta a VignaClaraBlog.it Alvise Di Giulio, presidente del Comitato Cittadini Villaggio dei Cronisti, primo artefice del risultato ottenuto. ” L’inizio di questi lavori è atteso da centinaia di residenti rappresentati dal Comitato che da oltre tre anni si batte per rimuovere una situazione di pericolo per la salute e per l’ambiente e per ristabilire la legalità in una zona dove i cittadini sono stati costretti a convivere con situazioni di degrado estremo”.
“L’impegno civico e la lotta contro la illegalità pagano – prosegue Di Giulio – e colgo l’occasione, tramite VignaClaraBlog.it, grande giornale di questo territorio che da fin dalla sua nascita ha dato appoggio alla nostra battaglia, per ringraziare tutte le istituzioni, in primis il XX Municipio ed il Comune di Roma che, pungolati dalla tenacia dei cittadini di Via Mastrigli, hanno raccolto e dato concretezza alle nostre istanze. Ciò significa che la sinergia fra società civile, organi di stampa e pubblica amministrazione, quando ben indirizzata, è lo strumento giusto per raggiungere gli obiettivi di tutela del territorio”.
Ed ora? “Ora non resta che attendere lunedì – conclude Alvise – quando i denti della prima ruspa morderanno il cemento. Sarà un grande momento”.

VignaClaraBlog.it ha voluto chiedere il parere di Alessandro Sterpa, capogruppo PD del XX Municipio, e Ludovico Todini, ex consigliere PdL dello stesso Municipio ed attualmente consigliere al Comune di Roma, due esponenti politici che più si sono spesi negli anni a favore di via Mastrigli.

“Finalmente, grazie al lavoro del gruppo PD del XX Municipio ed a quello dell’instancabile Athos De Luca, dopo 3 anni le istanze di Via Mastrigli hanno una risposta concreta” ci dichiara Alessandro Sterpa. “Da oggi non deve essere percezione di nessuno che il territorio della capitale possa essere sottoposto impunemente a scempi ambientali ed urbanistici. Un pensiero non può non andare ai cittadini ed al loro Comitato che, come noi, non si sono mai arresi, neppure davanti le minacce fisiche e le intimidazioni mediatiche. Oggi – conclude Sterpa – scriviamo tutti insieme una bella pagina di libertà”.

“Tutto arriva a chi sa aspettare” ci dice Ludovico Todini che usa questa frase per sintetizzare l’avvio ormai ufficiale della bonifica della discarica. “Una vicenda che dura da decenni, della quale mi sono occupato anche da prima del mio insediamento in Campidoglio, sta finalmente trovando la sua risoluzione. L’intervento di bonifica mi sembra un grande e positivo risultato, ma su via Mastrigli stiamo lavorando anche sul versante “residence” sottoposto ad ordinanza di sgombero: due facce della stessa medaglia che seguono percorsi paralleli e distinti, ma che procedono senza rallentamenti”. Todini sottolinea infine come sia stato fondamentale il ruolo svolto dall’assessore all’ambiente Fabio De Lillo che ha proceduto con grande volontà verso questo intervento: “gli interventi giusti non si fanno per calcolo elettorale, ma per il bene dei cittadini” conclude.

Nel frattempo Fabio De Lillo comunica alla stampa che “Quello di questa mattina e’ un intervento storico atteso da anni dai residenti del quartiere. La vicenda legata alla discarica di via Mastrigli, infatti, va avanti da un’eternità. Si trattava di una questione molto complessa, l’Amministrazione Comunale si trovava infatti nell’impossibilita’ di intervenire poiche’ la magistratura nel 2007 aveva posto sotto sequestro l’area a seguito di un intervento di bonifica nel quale erano stata riscontrati strati di rifiuti nascosti sotto al cemento. Qustione che siamo riusciti a sbloccare grazie al grande lavoro svolto in questi mesi”.  (red.)

Tutta la vicenda di Via Mastrigli: clicca qui

© riproduzione riservata

 

Visita la nostra pagina di Facebook

4 COMMENTI

  1. Visti i precedenti avrei voluto attendere l’inizio lavori di lunedi prima di scrivere questo post, tuttavia voglio avere fiducia nelle istituzioni che per una volta sembrano abbiano risposto in maniera finalmente concreta agli incessanti appelli dei residenti di Via Mastrigli.

    Qualora venisse confermata l’operazione sarebbe davvero un risultato straordinario, ottenuto principalmente – lasciatemelo dire – grazie alla tenacia di Alvise, una persona veramente speciale che nel corso degli anni, con una costanza incredibile, è riuscita a farsi ascoltare da interlocutori a volte troppo distratti.

    Non è d’altra parte possibile tacere del grande contributo dato da VCB, che da semplice blog di quartiere si è ormai affermata come voce on line di tutta Roma Nord. L’apprezzamento diventa ancor maggiore avendo conosciuto personalmente i due artefici di questa bella iniziativa editoriale.

    Consentitemi anche di ringraziare Athos De Luca, che ho apprezzato per il suo genuino (e ormai purtroppo raro) impegno nella politica.
    Athos è rimasto uno dei pochi politici che ancora crede in quel che fa e chi
    l’ha conosciuto riesce a capire di cosa parlo.

    E non voglio dimenticare di dare atto a Todini, piu’ volte criticato aspramente su questo blog, per aver perorato la nostra causa in comune ed essere finalmente riuscito a coinvogliare la meritata attenzione di De Lillo ed Alemanno su questa squallida vicenda.
    Ludovico, come vedi quando si ottengono risultati *concreti*, questi ti vengono riconosciuti coram populo.

    Un grazie infine anche ad Alessandro Sterpa e Andrea Antonini che si sono sempre adoperati, pur in modalità e tempi diversi, per giungere alla conclusione di questa storia.

    Adesso in questi 3 mesi sarà importante procedere allo smantellamento totale di tutto il parcheggio e, il sogno, – a questo punto forse neanche troppo lontano – è quello di restituire a questa fetta di quartiere il rigoglioso bosco che occupava l’area prima della vergognosa spianata di cemento e rifiuti.

    Io ci spero.

  2. Non posso che esprimere i miei complimenti a tutti per l’ottimo lavoro svolto.

    Finito questo ci sarebbero però altre due o tre situazioni simili nel XX Municipio.

  3. Fatto 30 si può fare 31.
    Intendo lo sgombero di quei poveri disgraziati che vivono in cantine affittate come appartamenti.
    SI PUO’ FARE !!!

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome