Home ARTE E CULTURA «L’uomo che superò i confini del mondo», ultima opera di Ruggero Marino

«L’uomo che superò i confini del mondo», ultima opera di Ruggero Marino

Per la nostra rubrica cibo per la mente oggi parliamo di Ruggero Marino, giornalista, scrittore, residente sulla Cassia, uno dei massimi esperti di Cristoforo Colombo e della scoperta dell’America grazie ad una ricerca personale e continua che va avanti da circa 20 anni. Da pochi giorni è uscito l’ultimo lavoro “L’uomo che superò i confini del mondo”, un libro che incalza il lettore con ipotesi sorprendenti e lo conduce in un lungo viaggio, ricco di fascino e mistero.

Il nuovo libro di Ruggero Marino, edito da Sperling & Kupfer, arriva dopo quelli del 1991 e del 1997 (“Cristoforo Colombo e il papa tradito”) e l’ultimo del 2005 (“Cristoforo Colombo l’ultimo dei Templari” tradotto in 8 paesi), e rappresenta l’ultimo stadio della ricerca dell’autore. I mille volti di Colombo, geniale navigatore, cavaliere del mare, templare, santo e missionario, vengono restituiti in questo libro con una prosa avvolgente e mai stancante. L’indagine si muove ancora lungo colomboconfini.jpgi percorsi di una incredibile contro-storia. In relazione ai quattro avventurosi viaggi di Cristoforo Colombo, alle sue reali e misteriche conoscenze, alle sue qualità sciamaniche, alle “prescoperte”, alle mappe “impossibili”, alla situazione politica e religiosa, che accompagnò le imprese del “navigatore dei due mondi”, al suo ruolo di inviato della Chiesa di Roma e di cavaliere crociato, plausibilmente figlio di papa Innocenzo VIII.  Erede di un sogno anche templare. In un crescendo, fino alla sua morte, di inedite e sorprendenti novità. Nella certezza di un complotto, a danno di Colombo e di Innocenzo VIII, che ha mutato la storia. Per finire con la documentazione per fare santo Colombo, portata vanti da Pio IX e Leone XIII.

Ruggero Marino ama dire che “la scienza si appella ai documenti ed è giusto che lo faccia. Ma da 5 secoli la critica si scontra su quegli stessi documenti, senza mai avere trovato un accordo. Per cui l’unico dato scientifico di tutta la questione e l’assoluta ascientificità di ogni ricostruzione fatta sino ad oggi. In una storia ricucita e rattoppata in modo che le facciano difetto i documenti primari, senza i quali nessuna storia può essere considerata scientifica: e cioè la logica, il buon senso ed in alcuni casi perfino l’evidenza”

VignaClaraBlog.it è convinto che un libro sia cibo per la mente. Se non sapete dunque cosa donare a voi stessi o ad un amico, regalate cibo per la mente: è un sano nutrimento.  (red.)
Visita la nostra pagina di Facebook

2 COMMENTI

  1. vorrei tanto comprare il libro,l’üomo che supero i confini del mondo,anche per regalarlo.Sapreste dirmi in che lingue è stato tradotto? Si puo comprare via internet? Quello che posso anticipare come commento “e che l”intervista su Uno Mattina Estate con il Sig.Ruggero Marini,ha stuzzicato non poco la mia curiosità.

    Cordialmente Simonetta Volpicelli

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome