Home ATTUALITÀ Via Cassia Antica: la rotatoria, una possibile soluzione

Via Cassia Antica: la rotatoria, una possibile soluzione

incrocio-cassia-antica

Ancora non si placa la polemica sulla riapertura e repentina chiusura di Via Cassia Antica. E’ tema del giorno in XX Municipio, dove si ipotizza di convocare un nuovo Consiglio straordinario, è motivo di discussione nelle strade. Lo è stato anche sulle pagine di VignaClaraBlog.it: oltre 260 i commenti, mai un argomento è stato così dibattuto.

260 vivaci commenti equamente distribuiti fra i pro ed i contro la cui gran parte si è trovata d’accordo su un punto preciso: il divieto di svolta a sinistra imposto al termine di Via Cortina D’Ampezzo ed il percorso obbligato verso Piazza dei Giochi Delfici, sommati ai preesistenti problemi per chi esce da Via Pareto e vorrebbe dirigersi verso Vigna Clara, sono stati l’evento scatenante dei dissidi che hanno spaccato in due la comunità locale.

Tutti, o quasi tutti, d’accordo però sul fatto che una rotatoria posto all’incrocio fra via Cortina D’Ampezzo e via Cassia Antica potrebbe risolvere ogni problema e consentire la tranquilla riapertura di quest’ultima.

Pubblichiamo quindi un progetto – senza entrare nel merito della fattibilità e dei costi, non è nostro mestiere – presentato in  XX Municipio circa sette anni fa dal Consorzio di via Cortina D’Ampezzo che, ci dicono, a suo tempo si dichiarò disponibile a realizzarlo a proprie spese. E’ inutile rinvangare sul perché ciò non sia accaduto. Ai nostri occhi profani il progetto pare ancora di estrema attualità. Lo proponiamo ai vostri.
Altri 260 commenti? Che ben vengano, VignaClaraBlog.it è qui apposta per voi, come sempre a vostra disposizione. (red.)

Prima planimetria: clicca qui, e seconda planimetria: clicca qui.
La relazione tecnica, clicca qui, ed il progetto grafico: clicca qui

Visita la nostra pagina di Facebook

9 COMMENTI

  1. io propongo questo: intanto si costruisca, poi una volta ultimata, riparliamo della riapertura della cassia e magari ci riproviamo (ed ero uno dei più scettici)

    con una rotatoria mooolto larga come diametro se ne può riparlare.

  2. Faccio presente che una rotatoria simile, ma un pò più articolata, é stata prevista nel progetto preliminare dello scambio viario a ridosso della stazione “Parco di Veio” del prolungamento della linea C della Metropolitana da piazzale Clodio a Grottarossa.
    Ho provveduto a trasmetterne una copia alla Direzione di VignaClaraBlog.it.

    Nota della Redazione: cliccare qui

  3. CASSIA ANTICA: ANTONINI (CPI), SPORT NAZIONALE UMILIARE PRESIDENTE DEL MUNICIPIO
    “Sembra che umiliare il Presidente del Municipio Roma XX sia diventato lo sport preferito al Comune di Roma: pur comprendendone le ragioni, a farne le spese sono soprattutto i residenti del Municipio”. Così inizia la nota di Andrea Antonini (CPI) sulla nuova chiusura al traffico di via Cassia Antica disposta dal Comandante del XX Gruppo di P.M. “Una sperimentazione durata appena nove giorni, corredata inoltre da una disciplina di traffico pensata appositamente per creare una insanabile frattura tra gli utenti di quella strada, non si era mai vista”. Continua la nota “Parimenti occorrerà verificare con attenzione i presupposti giuridici della determinazione dirigenziale emessa dal Comandante del XX Gruppo, nella quale si fa esplicito riferimento a forti pressioni esercitate dal Gabinetto del Sindaco e dal Consorzio di via Cortina d’Ampezzo”. “Da più di tre anni il Consiglio del Municipio Roma XX si esprime favorevolmente alla riapertura di via Cassia Antica, impegnando il Presidente del Municipio a predisporre gli atti prodromici ad una vera sperimentazione; l’inerzia di quest’ultimo combinata alla incapacità dello stesso di creare rapporti sani con l’ente Comune, oltre che con i propri dirigenti, ha fatto si che ogni iniziativa in materia, assunta da consiglieri e cittadini, naufragasse”. Conclude la nota “Sarebbe il caso che il Presidente smettesse di dedicarsi in via esclusiva alla distribuzione delle poltrone al fine di mantenere unita una accozzaglia variegata di interessi personali – vedi recente vicenda Molinari – e cominciasse ad occuparsi del territorio che rappresenta, senza fermarsi ai confini di Prima Porta”.

  4. Ma sta scherzando Antonini ?
    Le pressioni al comune di Roma da parte di assessori residenti in via cortina d’ampezzo non solo sono leggittime, ma assolutamente doverose!!

    Alle prossime elezioni invito ancora una volta gli elettori extra-exclave di ricordarsi degli assessori che hanno operato nel loro esclusivo interesse e non della maggioranza che li ha votati.

  5. Eddai “Simone”….RICOMINCI….?? Abbiamo capito dove vai a parare….. 🙂
    Almeno limitati, se sei preso dal “sacro fuoco” di dovertela prendere per forza con qualcuno, di NON parlare dei “propri” interessi ma degli “interessi” di una “minoranza” (di 10.000 persone….), Saresti, almeno, un pochino più corretto… 🙂
    Almeno che non reputi quelli che tu chiami “interessi” (ma io le reputo LEGITTIME ISTANZE…. al pari di quelle dei residenti di Via Cassia….) nemmeno degni di considerazione…

    p.s. qual’è la “maggioranza che li ha votati…”??? tu sai chi sono…..??? 🙂
    p.p.s. si dice legittimo, non leGGittimo….. ma lo capisco…sei dè Roma 🙂 🙂

  6. Al di là della vicenda… un plauso a VCB per l’ottimo servizio di informazione, lampante eesmpio del privato che sopperisce alle carenze del pubblico.

  7. Il progetto di rotatoria è stato pensato ben sette anni fa per abbattere la velocità ad un incrocio pericoloso…mi risulta che le rotatorie concepite per abbattere la velocità non si progettano così …non ci devono essere gli incroci!! quello che vedo è la replica della rotatoria presente a Piazza Giuochi Delfici …traiamo le considerazioni in merito al traffico che si congestionerebbe. Senza parlare dei bellissimi platani abbattuti. Per favore si pensi alla Metro C per alleviare il traffico da tutti i quartieri…

  8. …..fino a quando si realizzerà la metropolitana avremo già provveduto a cercarci una badante per l’età ormai avanzata…….
    Intanto io dierei di riaprire via Cassia antica e poi successivamente di realizzare rotatoria e metrpolitana.
    Bisogna essere pratici e considerare che la cassia è lunga; la suddetta riapertura porterebbe benefici per chi lavora in zone più centrali o per gli studenti che devono recarsi al liceo di zona.
    Chi può opporsi alla soddisfazione di tale legittima richiesta?

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome