Home ATTUALITÀ XX Municipio – Antonini (CPI): Giacomini, il troppo impegno elettorale gli fa...

XX Municipio – Antonini (CPI): Giacomini, il troppo impegno elettorale gli fa dimenticare le direttive del Consiglio

“Per il secondo anno di seguito il XX Municipio ha dovuto subire lo sfregio dei nostalgici di Tito che, proprio nella giornata nazionale del ricordo della tragedia italiana vissuta dalle popolazioni di Istria, Fiume e Dalmazia, si sono recati presso il cimitero di Prima Porta per rendere omaggio alla tomba dei partigiani jugoslavi”. Così in una nota Andrea Antonini, consigliere del XX Municipio e coordinatore regionale di Casapound Italia che prosegue dicendo “L’anno scorso il Consiglio approvò una risoluzione che impegnava il Presidente Giacomini a farsi promotore di una commemorazione ufficiale proprio davanti al cimitero di Prima Porta, circostanza che avrebbe rappresentato una presa di posizione istituzionale oltre a significare che di Prima Porta non ci si occupa solo per problemi commerciali”.

“Questa, come tante altre risoluzioni, è stata disattesa ed è per questo che Casapound Italia ha deciso svolgere un silenzioso presidio in ricordo dei 10.000 infoibati e dei 350.000 esuli”. Continua la nota “Una ultima considerazione sui 15 nostalgici del nulla: l’aver commemorato chi, ai loro occhi, rappresenta un eroe accettando di raggiungere un luogo sacro scortato dalla polizia ed utilizzando assai celermente l’entrata di servizio, rende tutta la dimensione di animi aridi e vili”.

“Quando anche una europarlamentare del PD, Debora Serracchiani, scrive al Presidente della Repubblica affinchè si faccia promotore presso le istituzioni italiane di una campagna di maggior sensibilizzazione per la giornata istituita con legge nazionale, solo Giacomini – conclude Antonini – resta sordo”.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome