Home ATTUALITÀ Roma: Capodanno sotto la pioggia, in migliaia al Colosseo

Roma: Capodanno sotto la pioggia, in migliaia al Colosseo

Il maltempo non ha impedito a decine di migliaia di romani di riversarsi su via dei Fori Imperiali per salutare al Colosseo l’arrivo del nuovo anno fra giochi di luci, fuochi d’artificio e le canzoni di Antonello Venditti. Sul palco anche il sindaco  Gianni Alemanno e l’assessore alla Cultura Umberto Croppi che hanno voluto condividere questo momento con i cittadini che, nonostante la pioggia, avevano deciso di raccogliere l’invito del Campidoglio a partecipare alla grande festa in via dei Fori Imperiali.

Lo spettacolo ha avuto inizio verso le 22 con il concerto degli Zero Assoluto ed è poi proseguito con quello di Antonello Venditti che ha proposto brani del suo ultimo album ed una carrellata dei suoi maggiori successi di ieri e di oggi. Si calcola che ad ascoltare Venditti siano stati quasi 100mila.

 untitled-1.jpg

Il concerto si è interrotto pochi minuti prima della mezzanotte quando un maxischermo di 30 metri quadrati è stato sollevato da un braccio meccanico di una gru ed ha scandito il conto alla rovescia fino alle mezzanotte precisa. Poi l’esplosione dei fuochi e di nuovo tanta musica.

Da registrare l’arresto da parte dei Carabinieri di 2 pregiudicati italiani, di 20 e 29 anni, per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. I due, in evidente stato di alterazione alcolica, hanno cercato di salire sul palco per raggiungere i cantanti ma, dopo essere stati bloccati dai Carabinieri, hanno cominciato ad alterarsi fino ad aggredire i militari con calci e pugni.
Sul fronte incidenti da scoppio di petardi è di 12 feriti il consuntivo della notte. Fra questi un bambino di 6 anni che ha riportato un trauma al viso e ad una mano, un uomo di 51 anni che ha perso una mano per l’esplosione di un petardo ed un giovane ricoverato in gravi condizioni al Policlinico Gemelli per un trauma ad un occhio.

Visita la nostra pagina di Facebook

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome