Home ARTE E CULTURA Scopri dov’era – Tor di Quinto?

Scopri dov’era – Tor di Quinto?

Scopri dov’era - Ponte Milvio?Conoscete veramente Roma Nord? Aiutateci ad indovinare dove fu scattata questa foto.

Questa volta volta la risposta al quesito non la conosciamo nemmeno noi. La didascalia dell’immagine riporta “Tor di Quinto”. Ma di quale tratto o parte  di Tor di Quinto  si tratta?

Scopri dov’era - Ponte Milvio?

Se conoscete la risposta inserite un commento in fondo a questo articolo.

Andrea Venier

Visita la nostra pagina di Facebook

24 COMMENTI

  1. potrebbe essere via Flaminia, l’ultimo tratto prima di immettersi in Corso Francia,
    Il monumento ai Caduti infatti è quello che si trova prima del ponte delle Aquile (è stato spostato recentemente di qualche metro)

  2. Confermo, anche secondo me è il tratto di corso francia subito dopo il ponte dell’Olimpica. Si vede chiaramente il monumento ai caduti ancora oggi presente (all’altezza della discesa per tor di quinto).

  3. Intendo proprio Via Flaminia.

    Tieni conto che il monumento è stato senz’altro spostato.
    La collina dietro potrebbe essere la Cassia; però non mi torna l’ombra degli alberi che dovrebbe essere dall’altra parte.

  4. Credo che Giampaolo abbia ragione.

    E credo che gli dia ragione anche l’ombra… A me torna.
    La foto, se il luogo è quello, guarda verso ovest, quindi il sud (come il sole) è a sinistra (verso Parioli) e l’ombra va verso nord (destra)… tutto regolare.
    Dirò di più, l’ombra è corta, quindi il sole è molto alto. Si potrebbe dedurre che la foto è stata scattata verso mezzogiorno di una giornata estiva… e l’abbigliamento succinto della persona vestita di bianco sembra confermarlo.
    Chissà se la redazione è poi in grado di dirci l’anno.

    Altra bellissima foto. Grazie.

  5. Quando ero piccino il monumento ai caduti era praticamente di fronte all’oviesse nel tratto iniziale di via flaminia che portava verso ponte milvio ( via flaminia molti anni fa era a senso unico , da ponte milvio direzione corso francia ).
    Dalla foto sono un tantino disorientato … forse prima era altrove !
    un saluto a tutti , Luca

  6. e il tram cosa c’entra? C’era una volta? (premetto che non lo so)
    a me sembra ci siano 2 paia di rotaie, quindi potrebbe essere una strada a doppio senso.,
    la cassia poi ha i pini a lato, non quegli alberi li che sembrano una mistura tra abeti e cipressi.

  7. Bella foto davvero. Non sono riuscito ad individuare il punto esatto in cui e’stata scattata, ma ho fatto una ricerca sulla rete e deduco che le rotaie appartenessero alla tramvia Roma – Civita Castellana, i cui lavori cominciarono nel 1905 proprio a viale del Lazio (oggi viale Tor di Quinto) dove il tram transitava. La tratta fu poi prolungata fino a Viterbo. La tramvia ebbe vita breve e complicata a causa dell’elevato tempo di percorrenza e dell’agguerrita concorrenza delle autolinee. Dopo la prima guerra mondiale, si decise di sostituire alla tramvia la ferrovia, che, con partenza da Piazzale Flaminio, fu inaugurata nell’ottobre del 1932. Contestualmente, la tramvia cesso’ le sue corse. Quindi, deduco che potremmo collocare la foto tra il 1905 e pochi mesi dopo il 1932 (saranno stati rapidi a togliere le rotaie di quei tempi…).

  8. Secondo me è qui, subito dopo la Standa e mr. Case, direzione nord, sulla destra, dov’è il benzinaio sembra che in passato la strada passasse proprio da li. Guardando in alto, sulla destra, mi sembra ci siano ancora gli alberi della vecchia foto.

    http://alturl.com/4mcc

  9. Da Gnegno ho trovato una foto dello stesso fotografo (stessa didascalia) fatta nelle vicinanze . Non ho avuto modo di esaminarla ma lo faro’. L’idea di Fabrizio non mi convince. C’è una curva molto accentuata nella foto.

  10. Anche a me non convince l’ipotesi di Fabrizio.
    Abito in zona dal 1958 e ricordo che prima della realizzazione del viadotto e di Corso Francia, in occasione delle Olimpiadi del 1960, prima del bivio con la Flaminia l’orografia del terreno era molto diversa,:’c’era una collinetta ..Forse gli alberi sullo sfondo erano proprio del vivaio che si trovava lì.

  11. Luca mi ha illuminato!
    confermo che è la Flaminia come avevo scritto
    Ma la foto è presa dalla parte che sale
    Quelle case a destra saranno sostituite dalla Oviesse
    Corso Francia è ancora da costruire
    Quella che sale è effettivamente la Cassia
    Ecco spiegata la pendenza e la curva
    Infatti quella parte è Tor di Quinto

  12. Non condivido “quella che sale è la Cassia (Antica ), perchè si trova a una certa distanza oltre il tratto della Flaminia vecchia, nascosta dai fabbricati già esistenti all’epoca Inoltre non potecva avere tanti alberi in fila.
    Secondo me è la parte in salita che poi è stata trasformata per realizzare Corso Francia

  13. Giampaolo, mi sa che è proprio così.
    Per cui in passato c’era un tramvetto che correva su per la Flaminia.
    In pratica nella vecchia foto prima del monumento passa quella che ora è Corso Francia ma all’epoca forse era solo un sentiero.

  14. Per me:
    Anticamente esisteva una linea tram Ponte Milvio – Due Ponti che passava per la Via Flaminia.

    Ora considerando che esiste una Via Flaminia Vecchia ed una Nuova opto per la prima quindi se facciamo riferimento alla vs foto di Corso Francia pubblicata qui

    https://www.vignaclarablog.it/200905185863/scopri-dovera-il-primo-quesito/

    Penso che l’edifico di destra in parte è stato buttato giù per allargare Corso Francia, ( in parte abbattuto per l’ex Standa di allora, l’Oviesse di oggi ) il monumento ai caduti messo in un angolo ( io ricordo che era in un aiuola all’incirca dove è adesso la salita per l’Olimpica direzione stadio ) e quindi spostato più in fondo e più a sinistra o chissà, forse neanche toccato e gli alberi sulla strada, buonanotte !
    Sulla destra si sarebbe poi aperta Corso Francia. Quello che mi convince sempre più è un particolare.
    Lo vedete nella foto di Corso Francia che avete pubblicato tempo fa che l’edificio sulla destra ha un tetto doppio che crea una specie di angolo da dove passa una luce, cioè uno spiraglio di cielo ? Per me è quello che si rivede in questa foto nell’edificio sulla destra, in alto, tra i rami dell’ultimo albero a destra.
    La collinetta in alto con gli alberi è stata poi in parte buttata giù per la costruzione dell’Olimpica e in parte forse coperta dalle costruzioni. Infine, di quegli alberi sulla destra forse l’ultimo sopravvissuto ( ma non si vede nella foto ) dovrebbe essere quello all’uscita della Standa e che si vede anche su google map.
    Ultima cosa quello che scende a piedi sulla destra era mì nonno che andava allo stadio a vedè la Lazio. Olè !
    Saluti e baci.

  15. Giampiero, tutto corretto (anche l’albero mi piace pensare che sia uno di quelli).
    Ma la collinetta è la Cassia e non è stata buttata giu.
    Il ponte dell’Olimpica è a sinistra guardando la foto.
    Da Gnengo (storica trattoria) ho trovato una altra foto dello stesso fotografo, fatta lo stesso giorno; ritrae il vecchio ponte sul quale poi sopra fu fatta passare l’Olimpica nelgi anni 60. Qualcuno sa come si chiamava la strada negli anni 30? Il tunnel di Monte Mario dovrebbe essere di quella data.

  16. la casa sulla sinistra è stata per tanti anni casa mia, si tratta di corso francia, dove ora si trova il ristorante pomodoro rosso(o qualcosa del genere), e la via alle spalle è via dei fabi. le rotaie sono quelle del tram che passava per ponte milvio e arriva praticamente dalle parti della caserma dei lanceri di montebello sull via flaminia vecchia e la collina alle spalle è quella dove ora sorgono i grandi palazzi che sormontano corso francia e la via olimpica.

  17. Fabio ha perfettamente ragione. Bisogna tener presente che nel 1959/1960, in occasione dell’apertura di Corso Francia e della via Olimpica la zona subì degli sconvolgimenti altimetrici. All’epoca della foto, infatti, quello che poi sarebbe divenuto Corso Francia – e che all’epoca era più stretto e si chiamava via Cassia nuova o Caio Flaminio – si trovava a una quota inferiore di quella attuale. In occasione dei lavori per le Olimpiadi del 1960, furono fatti in fretta e in furia dei riempimenti. E’ anche per questo che i vecchi edifici di Corso Francia e quello all’angolo con via Flaminia vecchia (a sinistra delle foto, dove si vede il parapetto) oggi si trovano infossati rispetto al piano stradale. Si trattava di soluzioni provvisorie, che come sempre sono diventate definitive.

  18. Il messaggio di Fabio pero’ non mi fa capire bene la posizione. La casa sulla sinistra da lui citata come sua sarebbe quella parzialmente coperta dagli alberi giusto? Ma la strada in primo piano non puo’ essere corso Francia, ma deve per forza essere via Flaminia altezza Standa, dato che il tram venendo da ponte milvio passava appunto lungo via flaminia, non corso francia.

  19. la strada che vediamo in scesa,e’ la via flaminia,a sinistra dietro gli alberi,si vede un muretto e dietro c’e’ via angelo messedaglia, in fondo alla foto si vede il monumento ai caduti,ora l’ho hanno spostato,a sinistra della foto si vede ancora un vecchio fabbricato,ancora esistente

  20. Il punto si trova dove ora c’è il semaforo prima della rampa dell’olimpica. Sul monumento c’è il nome di mio monno che ora è il mio Papi Giovanni.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome