Home ATTUALITÀ Tor di Quinto – XX Municipio e Partito dei Romeni d’Italia ricordano...

Tor di Quinto – XX Municipio e Partito dei Romeni d’Italia ricordano Giovanna Reggiani

targa.JPGNella mattina di domani, 2 novembre 2009, alle ore 10.30 il Partito dei Romeni d’Italia e il XX Municipio, a due anni dallo svolgimento dei fatti, con il deposito di una corona di fiori sul luogo della tragedia ricorderanno la tragica morte della signora Giovanna Reggiani, vittima di un gravissimo fatto di sangue che colpì la nostra comunità.

La rappresentanza del PIR (Partito dei Romeni d’Italia) sarà composta dal Presidente, Giancarlo Germani e dal Segretario, Mihai Muntean, mentre quella del XX Municipio, dal VicePresidente e Assessore alla Cultura, Marco Perina, dall’Assessore ai LL.PP., Stefano Erbaggi, dal Presidente del Consiglio Municipale, Simone Ariola e dal Presidente della Commissione Politiche Sociali, immigrazione e integrazione del XX Municipio, Giorgio Mori. (red.)

nostri articoli correlati
inaugurata la stazione di Tor di Quinto nel ricordo di Giovanna Reggiani

Visita la nostra pagina di Facebook

5 COMMENTI

  1. E’ vero Aragorn.
    Giusta considerazione.
    Però Partito dei Romeni d’Italia è il nome con il quale questo gruppo è maggiormente conosciuto nella politica italiana ed è per questo che è stata tenuta tale nomenclatura nel comunicato.

    G.Mori
    Consigliere PDL (XX Municipio)

  2. Il Partito si chima Partito dei Romeni d’Italia Identità Romena,essendo un membro fondatore ed avendo redatto io lo statuto nè sò qualcosa.
    Avv.Giancarlo Germani

  3. Nello statuto del partito si legge: “obiettivo primario del partito, che nasce senza alcuna connotazione ideologica,ma soltanto con lo scopo di ottenere un progressivo e costante miglioramento delle condizioni di vita della comunità romena presente in Italia, è quello di promuovere e sostenere l’inserimento dei cittadini romeni nella realtà sociale,politica e culturale italiana alla luce delle comune radici latine che accomunano il popolo italiano ed il popolo rumeno”.
    Legittimo e sensato.

LASCIA UN COMMENTO

inserisci il tuo commento
inserisci il tuo nome